Martedì, 19 Ottobre 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Sparatoria Buccinasco, morto pregiudicato 60enne

Il fatto è accaduto in pieno giorno nell'hinterland milanese. Si indaga la pista della vendetta

11 Ottobre 2021

ambulanza

Una sparatoria è avvenuta in pieno giorno nell'hiterland milanese, a Buccinasco, dove un pregiudicato 60enne è morto a seguito di quella che potrebbe essere un'esecuzione sommaria da parte di ignoti. Sono stati minuti di panico quelli che hanno portato al soccorso dell'uomo, purtroppo deceduto poco dopo in ospedale. Ora la Procura di Milano indaga sul movente della vendetta personale, probabilmente legata ad affari in cui l'uomo era ancora coinvolto.

Sparatoria in pieno giorno

Il fatto è avvenuto alle 10 della mattina di lunedì 11 ottobre all'angolo tra via della Costituzione e via Rodolfo Morandi a Buccinasco, nell'hinterland di Milano. L'uomo (P.S. le inizialei) aveva 60 anni ed è morto dopo essere stato colpito da colpi di arma da fuoco alla testa, al volto e a una spalla.

L'Agenzia regionale emergenza urgenza (Areu) della Lombardia ha riferito la dinamica dell'intervento di soccorso, spiegando che il 118 è intervenuto con un'ambulanza e l'elisoccorso e che i sanitari hanno trovato l'uomo in arresto cardiocircolatorio e lo hanno trasportato in codice rosso all'ospedale di Rozzano (Milano) effettuando le manovre di rianimazione. Sul posto sono giunti anche i Carabinieri della locale Compagnia che ora stanno svolgendo le indagini insieme alla Procura di Milano.

La ricostruzione dei fatti racconta che la vittima dei colpi è morta all'ospedale Humanitas di Rozzano poco dopo il ricovero per arresto cardiocircolatorio e le diverse ferite da arma da fuoco. Il soggetto era un un pregiudicato per droga agli arresti domiciliari con permesso di uscita tra le 10 e le 12 del mattino. Orario in cui il 60enne è salito in sella alla propria bici e ha percorso pochi metri lungo via della Costituzione prima che lo raggiungessero i proiettili esplosi, secondo le prime ricostruzioni dei Carabinieri, da ignoti a bordo di uno scooter. 

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x