Lunedì, 04 Luglio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Giacomo Sartori, trovato morto il ragazzo scomparso a Milano: ipotesi suicidio

Il corpo senza vita è stato rinvenuto a Casorate Primo (Pavia), vicino al luogo dove due giorni fa è stata ritrovava la sua auto

24 Settembre 2021

Chi è Giacomo Sartori, scomparso a Milano: "Gli hanno rubato lo zaino e..."

Fonte: Facebook Missing Giacomo Sartori

Trovato morto Giacomo Sartori, il 29enne di Mel (Belluno) di cui si erano perse le tracce a Milano da sabato 18 settembre, è stato ritrovato a Casorate Primo (Pavia), vicino al luogo dove due giorni fa è stata ritrovava la sua auto regolarmente chiusa. Sartori era scomparso dopo aver passato la notte di venerdì scorso in compagnia di amici in un bar di viale Vittorio Veneto, in zona Porta Venezia, dove gli è stato rubato lo zaino. Al suo interno c'erano i documenti e il pc del lavoro, un dettaglio che potrebbe averlo turbato e che non è sfuggito agli inquirenti che indagano sul suo allontanamento.

Chi è Giacomo Sartori, scomparso a Milano

Chi è Giacomo Sartori, il tecnico informatico di 30 anni scomparso nel nulla nella notte tra venerdì 17 settembre e sabato 18 settembre 2021 a Milano. Il giovane, originario di Mel, località in provincia di Belluno, viveva e lavorava nel capoluogo lombardo fino a quando se ne sono perse le tracce. L'ultima volta era stato visto nella frequentatissima zona Porta Venezia, dove si trovava con alcuni amici. "Venerdì sera era andato a bere qualcosa in compagnia in un bar e aveva appoggiato lo zaino a terra", racconta il fratello Tomasso a Il Gazzettino. "Al suo interno teneva il portafoglio, i documenti e il computer aziendale. Qualcuno glielo ha rubato e ci era rimasto molto male", prosegue. 

A lanciare l'allarme per la scomparsa di Giacomo Sartori erano stati i familiari, i quali hanno chiesto aiuto anche sui social. I genitori del 30enne, appoggiati dall'associazione Penelope, hanno aperto una pagina Facebook dal nome Missing Giacomo Sartori, in cui forniscono tutte le informazioni utili per trovare il tecnico informatico che sembra essere sparito nel nulla. L'ultima traccia che per il momento rimane di lui è l'accesso su Whatsapp alle 2.30 di notte, ma il telefono è sempre risultato spento, irreperibile e non rintracciabile.

Lunedì il tecnico informatico non si era presentato al lavoro ed era scattata subito la ricerca al 30enne scomparso. "I suoi amici di Milano ci hanno chiamati per chiederci se avevamo avuto contatti recenti con Giacomo in quanto loro, da venerdì, non lo vedevano e non riuscivano a mettersi in contatto con lui", aveva raccontato ancora il fratello, Tommaso Sartori.

 
 

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti

x