Giovedì, 27 Gennaio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Arrestato per furto Giovanni Cassano, fratellastro dell'ex calciatore Antonio Cassano

Giovanni Cassano detto 'ucurt' è stato arrestato nei pressi di Bari, aveva commesso un furto da 30mila euro in un appartamento

21 Settembre 2021

Tabaccaio uccise un ladro, ora Franco Iachi Bonvin rischia carcere per eccesso di autodifesa

Fonte: lapresse.it

È stato arrestato Giovanni Cassano, fratellastro di Antonio Cassano, per aver commesso un furto da 30mila euro in un appartamento di Sannicandro di Bari. Il 49enne pregiudicato è stato accusato di furto pluriaggravato in appartamento, commesso insieme ad altre due persone ancora non identificate. Oltre a questo, ci sono le accuse per plurime violazioni alla sorveglianza speciale a cui è sottoposto, possesso ingiustificato di grimaldelli, uso di targa manomessa e guida senza patente, che gli è stata revocata

Arrestato Giovanni Cassano, fratellastro di Antonio Cassano

Le indagini sono partite il 10 giugno, quando è stato segnalato un furto da un'abitazione del centro storico di Sannicandro, dove sono stati derubati diversi gioielli, rolex e altro. I ladri sono entrati dopo aver spaccato una porta a vetri. Successivamente, grazie all'uso di una fiamma ossidrica, erano riusciti a tagliare la cassaforte e rubarne il contenuto. Le immagini della videosorveglianza hanno però ripreso l'arrivo e l'uscita dei criminali, scappati con i vari beni derubati e gli attrezzi da scassinatore. 

Quella sera, Giovanni Cassano era alla guida del veicolo della banda. Qualche ora dopo, i carabinieri della Compagnia di Modugno hanno ritrovato in un'area privata, adibita a box per auto del quartiere San Paolo di Bari, la vettura utilizzata dalla banda, con il motore ancora caldo e le targhe originali, che durante l'atto vandalico erano state sostituite da quelle di un altro veicolo. All'interno dell'auto, gli agenti hanno trovato anche gli attrezzi da scasso, un piccone, un piede di porco, una bombola con miscelatore, usata per tagliare la cassaforte, un jammer per eludere gps o simili. In seguito, le indagini hanno avuto un occhio di riguardo per capire se c'era un nesso tra i vari oggetti ritrovati nel box e le riprese video in possesso degli investigatori.

Quest'operazione ha dato esito positivo e ha permesso di stabilire con certezza che proprio quella fosse l'auto utilizzata dai ladri per commettere il furto. Lo stesso vale per la presenza di una valigia, trovata nel portabagagli e ripresa dalle videocamere, dove all'interno c'erano la fiamma ossidrica e la bombola del gas. Le stesse immagini della videosorveglianza hanno permesso agli investigatori di identificare uno degli artefici del furto, ovvero Giovanni Cassano, finito in carcere poche ore dopo. 

I precedenti

Cassano non è affatto nuovo a cronache del genere. Infatti, in passato Giovanni è già stato arrestato, sempre per vicende simili a quest'ultima. Era ritenuto un membro di una banda che effettuava furti milionari in appartamenti. Tra i più noti, sicuramente c'è il colpo del 2013 a Noicattaro, finito nel peggiore dei modi, con la morte di un suo "collega", ucciso a colpi di pistola dal proprietario di casa. 

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x