Venerdì, 17 Settembre 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Napoli, madre fatta a pezzi dal figlio: altre parti del corpo ritrovate tramite drone

Ritrovate tra Napoli e Quarto altre parti del corpo di Eleonora Di Vicino, tra cui la testa

14 Settembre 2021

Omicidio a Elba

Arrestato il marito Mohamed Saif

Sono state ritrovate altre parti del corpo di Eleonora Di Vicino, la signora di 85 anni che è stata uccisa e fatta a pezzi nei giorni scorsi dal figlio Eduardo Chiarolanza. Il crimine è stato commesso nel quartiere Pianura di Napoli e tra le parti del corpo rinvenute, c'è anche la testa della donna assassinata.

Napoli, madre fatta a pezzi: altre parti del corpo ritrovate

I macabri ritrovamenti sono avvenuti grazie all'aiuto di un drone. La zona del ritrovamento è la stessa in cui lo scorso 9 settembre venne rinvenuta una busta contenente resti, tra il quartiere di Napoli e Quarto, comune limitrofo. Le analisi mediche hanno confermato che quei resti erano umani. Subito dopo, il figlio Eduardo fu sottoposto a fermo dai militari dell'arma e dai magistrati della Procura. Tutto questo il giorno seguente al primo terribile ritrovamento. Lo scorso fine settimana, il gip ha convalidato il provvedimento disponendo il carcere per Chiarolanza.

Un fatto scandaloso e orribile, che ha fatto si che da quel 9 settembre le ricerche andassero avanti senza sosta. Di conseguenza, anche le attività investigative sono proseguite, con l'obbiettivo primario di capire lo stato di salute mentale dell'uomo, partendo dal presupposto che nessuno movente giustifica azioni del genere. Probabilmente non avremo una risposta, o non ne avremo una sensata, perché una persona che commette un atto tanto bruto non può integrarsi alla società, oltre ad avere chiari segni di pazzia e disturbi a noi sconosciuti. Dopo tali fatti, non suona invece strano sapere che mesi prima il fratello di Eduardo aveva lasciato l'abitazione familiare. Le ragioni non si sanno ancora, ma rimane un dato che fa riflettere e che potrebbe dare una pista in più agli investigatori per far luce su questa triste e raccapricciante storia.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x