Sabato, 25 Settembre 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Donna uccisa a Vicenza, arrestato l'ex marito Pellizzari: era vicino a casa

Rita era stata uccisa lo scorso 10 settembre a Noventa Vicentina

11 Settembre 2021

Donna uccisa a Vicenza, arrestato l'ex compagno Pierangelo Pellizzari

Fonte: Facebook Gigi Di Meo

É stato arrestato Pierangelo Pellizzari, l'uomo accusato di aver ucciso il 10 settembre 2021 a Vicenza l'ex moglie, la 30enne nigeriana Rita Amenze. L'uomo, 61 anni, era fuggito facendo perdere le proprie tracce ma oggi è stato trovato nei pressi della propria abitazione.

Donna uccisa a Vicenza: trovato l'ex marito

La morte della giovane Rita, avvenuto lo scorso 10 settembre, ha sconvolto tutta Noventa Vicentina e quello stesso giorno era subito partita la caccia a Pellizzari, marito della donna. Le Forze dell'Ordine avevano infatti sin dal primo momento vito il 61enne come possibile autore del femminicidio e la sua improvvisa scomparsa non aveva fatto altro che confermare tale tesi. L'uomo infatti sembrava essere sparito nel nulla.

Oggi però, sabato 11 settembre 2021, i Carabinieri lo hanno trovato: Pellizzari si era barricato, ancora con la pistola in tasca, in un'abitazione di Villaga, non lontano da via Quargente dove la coppia risiedeva. Ora è accusato dell'omicidio dell'ex moglie, la 30enne nigeriana Rita Amenze.

Omicidio a Vicenza: la ricostruzione

Secondo le Forze dell'Ordine intervenuto, l'autore del delitto sarebbe quindi il 61enne che, dopo aver ucciso la moglie, era l'uomo è fuggito a bordo di una Jeep grigia, facendo perdere le sue tracce. Non si conoscono però al momento le motivazioni alla base del tragico gesto.

A quanto si è appreso l'omicidio è andato in scena poco dopo le 7 del mattino nel piazzale dell'azienda Meneghello Funghi di Noventa Vicentina, specializzata nell'inscatolamento di funghi. Si sarebbe trattato di un vero e proprio agguato. La donna, appena scesa dalla sua auto, che si apprestava a iniziare il turno di lavoro, è stata affrontata dall'uomo e colpita da quattro proiettili esplosi in rapida sequenza.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x