Sabato, 29 Gennaio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Salone del Mobile al via: a Milano creatività e design diventano per tutti

Qui c’è soltanto una città, Milano, che sa sempre risorgere ed offrire ad un paese provato da due anni di crisi, l’entusiasmo e la volontà della ripresa. Bentornato Salone del Mobile!

Di Pierfranco Faletti

04 Settembre 2021

Salone del Mobile al via: a Milano creatività e design diventano per tutti

Salone del Mobile (fonte LaPresse)

Con minori squilli di tromba rispetto al passato, si inaugura a Milano il Salone del Mobile, alla presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Rinviato due volte per la pandemia nel 2020 e rinviato ancora una volta, per lo stesso motivo nel 2021, il 5 settembre, per la decisione, la tenacia e la determinazione che contraddistingue la capitale economica del paese, la rassegna internazionale del design apre i suoi battenti per una settimana.

Un famoso architetto, il milanese Stefano Boeri, ne ha progettato i percorsi ed i contenuti. Una giovanissima imprenditrice comasca, Maria Porro, senza dover ricorrere alle quote rosa, ne presiede per la prima volta l’organizzazione. Questa manifestazione, ritenuta la più importante al mondo per gli operatori del settore casa-arredamento, è nata a Milano nel 1961, sull’onda del boom edilizio del dopo guerra. Nel 1967 la rassegna diventa internazionale e, con i saloni Worldwide, dal 2005 l’arredo italiano sbarca a New York, Mosca e Shanghai.

La decisione di dare il via al Salone nei primi giorni di settembre, è stata presa all’inizio dell’anno, in un momento in cui la Lombardia, bersagliata dalla pandemia, oscillava tra la cosiddetta zona rossa e quella arancione. Nessuno avrebbe potuto assicurare ragionevolmente allora, che oggi i cittadini della Regione bivaccinati, avrebbero raggiunto l’impensabile quota del 70%, rendendo agibile, in totale sicurezza, questo importante evento internazionale.

Il “Supersalone”, così è stata definita l’edizione di quest’anno, andrà pertanto in scena a Rho-Fiera, con la presenza di 423 brand di varie categorie merceologiche, nell’ambito della “Milano Design Week”. Tra i padiglioni saranno presenti 1500 espositori, inferiori di numero al passato, ma pur sempre significativi. Il tradizionale “Fuori Salone” poi, che si svolge in concomitanza, rappresenta certamente l’aspetto più originale, dal punto di vista organizzativo, di questa manifestazione.

Nato spontaneamente agli inizi degli anni ottanta del secolo scorso, esso coinvolge l’intera città nelle sue piazze, nelle sue strade, nei suoi palazzi, nelle sue associazioni, nei suoi circoli privati, con eventi, allestimenti, convegni e parties. I singoli promotori si organizzano in modo autonomo e sviluppano la presenza dei propri prodotti nel corpo vivo di Milano, permettendo ad una vasta moltitudine di uomini e di donne, di diventare coattori del progetto, di parteciparlo e di viverlo insieme.

Migliaia di persone e fra queste tantissimi giovani provenienti da tutto il mondo, si incuneano in tutti i meandri della città che, all’insegna della creatività e del design, per una settimana, diventa di tutti e per tutti. Un’esperienza importante ed unica, che ha innalzato la Capitale Lombarda, al vertice dell’innovazione e del design mondiale.

Qui non esistono incentivi dello Stato Italiano o dell’Unione Europea e non sono assicurati sgravi fiscali o sussidi di cittadinanza. Qui è soltanto presente il lavoro, l’inventiva, la tenacia, lo spirito di sacrificio e la caparbietà di una comunità, quella milanese, sempre pronta all’accoglienza, che riesce a convincere ed a coinvolgere, con i suoi valori e la sua credibilità, coloro che le si accostano. Qui c’è soltanto una città, Milano, che sa sempre risorgere ed offrire ad un paese provato da due anni di crisi, l’entusiasmo e la volontà della ripresa. Bentornato Salone del Mobile!

Di Pierfranco Faletti  

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x