Sabato, 22 Gennaio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Green pass a scuola, i presidi: "Sulle procedure siamo ancora in alto mare"

La denuncia di Mario Rusconi: "Se le scuole devono controllare tutti i giorni i certificati di docenti e personale rischiamo che si inizi a mezzogiorno"

25 Agosto 2021

Green pass a scuola, i presidi: "Sulle procedure siamo ancora in alto mare"

Scuola (fonte foto Lapresse)

Ennesima assurdità del Green pass: manca meno di un mese alla riapertura delle scuole e ancora nessuna decisione chiara e precisa è stata presa sulla certificazione digitale. Mentre il ministro dell'Istruzione Patrizio Bianchi "minaccia" di sospendere gli operatori scolastici non muniti del lasciapassare verde, i presidi di Roma raccontano la realtà dei fatti: per la ripresa dell'anno scolastico "siamo ancora in alto mare".

Green pass a scuola, i presidi: "Sulle procedure siamo ancora in alto mare"

A raccontare come stanno le cose a poche settimane dal tanto atteso ritorno sui banchi di scuola è il presidente dei presidi di Roma, Mario Rusconi: "Stiamo aspettando indicazioni" sulle procedure, ma "se le scuole devono controllare tutti i giorni i certificati di docenti e personale rischiamo che si inizi a mezzogiorno". Qualunque sia la decisione che verrà presa però "mancano pochi giorni, non possiamo rimanere in questa impasse".

Per Rusconi "è una follia burocratica insistere sui controlli quotidiani" del Green pass. "La scuola - dice il presidente dei presidi di Roma - è fatta per formare gli studenti. Non possiamo essere accomunati ad albergatori e ristoratori. Altrimenti la scuola abdica al suo ruolo di ente di formazione", spiega. Secondo il presidente dell'Anp di Roma, "la cosa più semplice sarebbe inviare l'elenco del personale della scuola con codice fiscale e la Regione desse indicazioni su chi ha il Green pass o meno" . In alternativa, che "ci fosse una verifica una tantum".

Non solo un'assurdità, ma anche una follia. Presidi e insegnanti si dovranno trasformare in "controllori" del Green pass? Mentre continuano le proteste contro l'obbligatorietà alla certificazione verde, Rusconi cerca di fare il punto della situazione e comunica, con una certa aria di delusione, che tra poco a scuola  ci saranno i collegi dei docenti e gli esami di riparazione, voglio sperare che per quella data ci arrivino comunicazioni", conclude.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x