Martedì, 25 Gennaio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Santa Teresa di Gallura, statua della Madonna dei naviganti "sembra una vagina": è polemica

Web in delirio per la statua di Santa Teresa di Gallura: la forma della Madonna Stella Maris richiama la forma dell'organo genitale femminile

23 Agosto 2021

Madonna dei naviganti

Madonna dei naviganti (foto da Fb Sardegna che passione)

“L’opera d’arte è sempre una confessione; e, come ogni confessione, vuole l’assoluzione”, scriveva il poeta Umberto Saba. Eppure il web non è d'accordo...per lo meno una parte. A far scattare la polemica è la statua della Madonna dei naviganti a Santa Teresa di Gallura, in Sardegna, realizzata dall'artista Maria Scanu. Tra ironia, sarcasmo e irriverenza, i commenti sul web si sprecano. A stupire di più è però il fatto che la polemica sia scattata ben oltre vent'anni dopo la realizzazione dell'opera.

Statua della Madonna a forma di vagina: scatta la polemica a Santa Teresa di Gallura

La statua della Madonna Stella Maris, meglio nota come Madonna dei naviganti, sorge vicino alla torre di Longonsardo a Santa Teresa di Gallura, nella bellissima Sardegna. Ad attirare ogni anno moltissimi visitatori non è solo la posizione suggestiva, ma anche la forma della scultura. Sembrerebbe infatti rappresentare una vagina. È però singolare il fatto che le persone se ne sia accorte solo ora, oltre 20 anni dopo la sua realizzazione. L'inaugurazione della Madonna Stella Maris risale infatti al 1999.

A far scattare l'ilarità sul web è stata la foto pubblicata il 20 agosto 2021 sulla pagina Facebook "Sardegna Che Passione". Nel giro di pochi minuti, il post è stato oggetto di moltissime condivisioni e, inutile dirlo, i commenti si sono sprecati. "Proprio 'fighissima' quest'opera", scrive un utente. "Una Madonna molto stilizzata", scrive scherzando un altro.

"La gente ride perché vede il doppio senso, io invece ci vedo una bellissima rappresentazione della madre per antonomasia - scrive invece un altro utente cercando di riportare l'argomento su un tono serio - cioè Maria sotto forma anche di ciò da cui nasciamo tutti cioè l'organo femminile. Quest'opera è un letterale elogio alle donne, madri dell'umanità, ed è molto triste che la gente ci veda solo il doppio senso".

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x