Venerdì, 28 Gennaio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Multe Green pass: va in palestra con quello di un amico ma il titolare lo riconosce

É successo a Milano in zona Porta Romana: ora il cliente rischia da 400 a 1000 euro di multa

23 Agosto 2021

Multe Green pass: va in palestra con quello di un amico ma il titolare lo riconosce

Fonte: lapresse.it

A Milano, in una famosa palestra in zona Porta Romana, un giovane italiano di 20 anni è finito nei guai per essere entrato nella struttura con un Green pass non suo: pare fosse di un amico. Al ragazzo è andata davvero male: il titolare della palestra lo ha riconosciuto e ha chiamato le Forze dell'Ordine. A queste ultime il 20enne ha spiegato di non essere d'accordo sulle decisioni del Governo in tema di vaccini contro il Covid-19 e certificazione digitale verde. Ma le sue parole non sono bastate: ora rischia fino a 1000 euro di multa.

Multe Green pass: va in palestra con quello di un amico ma il titolare lo riconosce

Ad accertare la violazione dell'obbligo della certificazione verde sono stati i stati i poliziotti della Questura allertati dal titolare della palestra, un italiano di 46 anni, dopo che questi non riusciva a far tranquillizzare il ragazzo. Il gestore della struttura milanese infatti aveva capito sin dall'inizio che c'era qualcosa che non andava. Dopo aver visionato il Green pass del 20enne, l'uomo aveva subito nutrito dei dubbi e aveva chiesto spiegazioni. "Ma è tuo questo codice a barre?", avrebbe chiesto l'uomo al ragazzo che subito si sarebbe alterato.

Alla domanda infatti il 20enne avrebbe replicato con tono polemico e aggressivo, tanto che il proprietario della palestra in Porta Romana ha voluto subito l'intervento della polizia. All'arrivo degli agenti poi il ragazzo ha ammesso di non essere d'accordo con la decisione del Governo di mettere il Green pass obbligatorio nelle palestre. "Non ho la mia certificazione digitale verde perchè la trovo ingiusta", sembra aver detto, secondo alcuni testimoni presenti, il giovane alle Forze dell'Ordine.

"Il Green pass è una limitazione alla mia libertà", avrebbe concluso, giustificando il gesto appena compiuto nella palestra milanese. Peccato che però al giovane l'idea di esporre le proprie opinioni davanti alla Polizia sia costata cara: il 20enne italiano è stato identificato e ora rischia addirittura una multa che potrebbe andare dai 400 fino ai 1000 euro.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x