Domenica, 16 Gennaio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Chiusure Covid, Ciciliano (Cts) minaccia: "Le prossime solo per non vaccinati"

Proseguono le minacce da terzo Reich dei membri del Cts, pronti a tutto per obbligare in non vaccinati a farsi il vaccino contro il Covid

09 Agosto 2021

Chiusure Covid, Ciciliano (Cts) minaccia: "Le prossime solo per non vaccinati"

Fonte: lapresse.it

Il medico membro del Comitato tecnico-scientifico Fabio Ciciliano ha proposto di limitare le prossime eventuali chiusure solo a chi non ha fatto almeno una dose di vaccino contro il Covid. "Altrimenti la stragrande maggioranza degli italiani che si è vaccinata non capirebbe perché deve continuare a rinunciare alla propria libertà a causa di una minoranza", ha fatto sapere Ciciliano", intervistato da Il Messaggero.

Chiusure Covid, Ciciliano: "Le prossime solo per non vaccinati"

L’esperto ha parlato anche del Green pass obbligatorio per entrare in bar e ristorantiObbligo, dice , da "estendere il più possibile sulla base della condizione epidemiologica del paese e della copertura vaccinale della popolazione". Ha poi evidenziato che nelle ultime settimane, nella fascia di età 12-39 anni, è stato registrato un vero e proprio boom delle vaccinazioni. “Gli adulti dovrebbero imparare ad essere responsabili come i nostri giovani“, ha fatto sapere.

"Eventuali chiusure – ha affermato il medico – dovranno essere ristrette solo a chi non avrà il Green pass, altrimenti la stragrande maggioranza degli italiani che si è vaccinata non capirebbe perché deve continuare a rinunciare alla propria libertà a causa di una minoranza”. Il pass, secondo Ciciliano, è il vero “strumento di libertà” e senza di esso cinema e ristoranti chiuderebbero di nuovo: “E quella, sì, sarebbe una limitazione di libertà per tutti i cittadini”.

Il membro del Cts poi mette le mani avanti sul prossimo autunno, asserendo che rimane probabile un aumento dei contagi: “Però – ha avvisato – bisogna essere chiari: è vero che nessun vaccino è perfetto e il virus potrà, in bassissima percentuale, infettare anche chi ha ricevuto la doppia iniezione, però dal prossimo autunno questa sarà soprattutto un’epidemia riservata ai non vaccinati". "Saranno soprattutto", rimarca Ciciliani, "a contagiarsi e a finire in ospedale e morire, come già dimostrano oggi i numeri dell’Istituto superiore di sanità. Con lo strumento del Green pass dovremo modulare eventuali interventi di contrasto alla pandemia, riservando le limitazioni a coloro che non si sono vaccinati. Non possiamo più chiudere il Paese".

In merito alle proteste, il medico conclude: "Tutti hanno il diritto di manifestare. Ma ogni giorno che passa diventeranno una minoranza sempre meno rappresentativa perché il numero dei vaccinati cresce costantemente. I ristoranti che non chiederanno il Green pass, oltre a violare la legge, perderanno frequentatori".

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x