Venerdì, 21 Gennaio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Licata, spara al socio e lo ferisce: arrestato consigliere comunale della Lega

Gaetano Aronica ha estratto una pistola e ha esploso quattro colpi all’indirizzo del suo socio

30 Luglio 2021

Licata, spara al socio e lo ferisce: arrestato consigliere comunale della Lega

Fonte: Facebook

Risulta essere stato arrestato il consigliere comunale di Licata (Agrigento), eletto nel 2018 nella lista della Lega, Gaetano Aronica, 48 anni. Nella giornata di mercoledì 28 luglio, al culmine di una lite, aveva sparato al suo socio in affari, ferendolo a un braccio. I contrasti tra i due sarebbero legati alla gestione di un'attività di onoranze funebri.

Licata, spara al socio e lo ferisce: arrestato consigliere comunale della Lega

Dopo la segnalazione di alcuni colpi di arma da fuoco esplosi in strada, i carabinieri e poliziotti hanno immediatamente avviato le indagini. La dinamica degli atti è stata ricostruita dagli esponenti delle Forze dell'Ordine grazie alle immagini di alcuni impianti di video sorveglianza della zona è stato possibile ricostruire la dinamica dei fatti.

Dopo un'accesa discussione il 48enne ha estratto una pistola ed esploso quattro colpi all’indirizzo del rivale. Per fortuna, però, solo un proiettile è andato a segno e la vittima è stata raggiunta al braccio. Quindi non è mai stata in pericolo di vita. Dopo poche ore l’aggressore si è presentato in caserma insieme al proprio avvocato, facendo ritrovare anche la pistola usata, un revolver calibro 22 illegalmente detenuto. Il ferito, un imprenditore di 71 anni, è stato medicato in ospedale e dimesso con una prognosi di 20 giorni. Il gip di Agrigento ha emesso nei confronti del consigliere comunale un'ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari con l'applicazione del braccialetto elettronico. Questa è stata eseguita nella giornata di oggi, venerdì 30 luglio.

Gaetano Aronica è stato eletto nel 2018 nella lista "Lega noi con Salvini", ma non si è mai dichiarato completamente leghista, né ha avuto incarichi nel partito di Salvini. I due ex soci, da circa un anno e mezzo, avrebbero forti contrasti per la spartizione delle quote societarie dell’attività di onoranze funebri. Aronica si sarebbe presentato davanti la casa dell’ex socio che era a bordo della sua Fiat Panda e gli ha sparato. La notizia ha fatto tornare nelle mente di molti il recente omicidio andato in scena a Voghera, dato che anche in quel caso, a sparare, era stato un esponente della Lega: l'assessore Massimo Adriatici.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x