Lunedì, 27 Settembre 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Green pass, occhio alla truffa su WhatsApp: con 500euro il certificato per tutta la famiglia

In circolazione sull'app di messaggeria falsi link da cui scaricare il certificato digitale Covid-19 a prezzi da capogiro

27 Luglio 2021

Whatsapp truffa green pass

Fonte: pixabay

Una truffa online fornisce green pass a pagamento tramite un semplice messaggio WhatsApp. Un vero e proprio servizio comprensivo di pacchetti famiglia e sconti sulla quantità che procura il certificato verde digitale a pagamento. In circolazione in questi giorni il messaggio a catena interno all'app di messaggeria più utilizzata in Italia sta mietendo le prime vittime. Pronta la risposta di Palazzo Chigi, che sull'account Twitter rilancia l'applicazione ufficiale dove scaricare la certificazione digitale autentica.

Green pass, attenzione alla truffa su WhatsApp per ricevere il certificato Covid

Oltre il danno, la beffa. Se gli italiani già stanno venendo a patti con il doversi munire di un certificato per potere svolgere attività che una volta facevano parte della naturale quotidianità come andare al ristorante, ancora peggio è scoprire che c'è chi già se ne approfitta. È il caso della truffa del green pass che sta circolando in questi giorni sull'app di messaggeria WhatsApp. In un messaggio, un mittente non rintracciabile (non solo per la crittografia che caratterizza l'app, ma anche perché il messaggio è inviato e inoltrato come catena) offre come servizio il certificato verde digitale a pagamento.

Basta effettuare un bonifico o un pagamento paypal al contatto indicato per ricevere un link da cui scaricare il green pass. Il gioco è fatto: con un messaggio WhatsApp si potrà andare allo stadio, al bar o in palestra senza bisogno di attendere il vaccino. Ma è tutto falso. La truffa che sta spopolando sui social presenta un'ampia gamma di servizi, con un vero e proprio listino prezzi in base al certificato scelto. Nel messaggio in circolazione si legge: "Il costo del servizio varia in base al tipo di Carta Verde Scelta". 100 euro per il pass digitale, 120 per quello cartaceo. Ma non solo, i buoni truffatori pensano ai bisogni delle famiglie e scrivono: "Viste le diverse richieste ricevute da parte di interi nuclei famigliari, abbiamo deciso di lanciare dei pacchetti famiglia". Un affare da non perdere. I prezzi per ricevere il green pass fasullo senza bisogno né di tampone né di vaccino costa fino a 500 euro per un nucleo famigliare da 6 persone.

Green pass, il link truffa su WhatsApp

Attenzione quindi a non credere a questi messaggi. Emoji, corsivo e grassetti in un messaggio WhatsApp non sono sufficienti per rendere ufficiale un contenuto. Ci provano comunque i truffatori, che nel messaggio ormai inviato a milioni di italiani scrivono: "I nostri GreenPass sono documenti regolarmente rilasciati dal sistema sanitario europeo e sono e pertanto documenti reali. Non sono documenti editati! Al fronte di qualsiasi controllo risulterà perfettamente valido! Sui documenti sono presenti i QR Code regolarmente attivi e funzionanti". Se anche l'introduzione del green pass obbligatorio in alcuni esercizi a partire dal 6 agosto 2021 è un inconveniente a cui molti vorrebbero sottrarsi, inutile farsi abbindolare da questi specchi per le allodole. A seguito del pagamento richiesto si riceverà sì un QR code, ma uno fasullo che non ha nessuna validità ai fini del nuovo regolamento governativo. Costruire un QRcode ad arte è di questi giorni molto semplice, ma non corrisponde certo alla certificazione verde anti-Covid disposta dall'Unione Europea.

Green pass, occhio alla truffa: come ottenere quello vero

In allerta per la truffa dilagante anche Palazzo Chigi, che per avvertire i cittadini pubblica su Twitter un reminder dell'applicazione creata appositamente per scaricare il certificato verde. "Certificazione verde: come riconoscere facilmente quella autentica", è quanto si legge nel Tweet corredato di infografica. Meglio avere il green pass. Meglio avere quello vero. Co l'obbligo incombente il 6 agosto si restringeranno anche i controlli, e chi casca nella truffa di Whatsapp potrebbe ritrovarsi a pagare un prezzo molto alto.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x