Domenica, 25 Luglio 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Green pass, zona gialla e stato di emergenza: Draghi pronto al nuovo decreto

Draghi si prepara al Cdm e valuta l'ipotesi di imporre il Green pass obbligatorio, prorogare lo stato di emergenza e stabilire nuovi criteri per la zona gialla

21 Luglio 2021

Green pass, zona gialla e stato emergenza: Draghi pronto al nuovo decreto

Mario Draghi (fonte foto Lapresse)

Il Governo è pronto a decidere su Green pass, proroga dello stato di emergenza, zona gialla e nuovi parametri per i colori delle Regioni, ma la Cabina di regia che era prevista per oggi, mercoledì 21 luglio 2021, potrebbe slittare a domani. Non sarà facile per il premier Mario Draghi decidere il da farsi sulle nuove misure anti-Covid: continua la scontro tra i vertici politici sull'ennesime restrizioni in Italia. Se da una parte infatti c'è chi spinge per l'obbligatorietà del lasciapassare verde, dall'altra sono in molti a definirlo una limitazione alla libertà degli italiani, con Giorgia Meloni e Matteo Salvini in testa.

Green pass, zona gialla e stato di emergenza: Draghi pronto al nuovo decreto

L'idea che sta circolando in queste ore sembra essere quella di prorogare per altri tre mesi - e quindi fino alla fine di ottobre 2021 - lo stato di emergenza che si sta avvicinando alla scadenza. Il Governo è pronto inoltre a stabilire nuovi parametri per definire il colore delle Regioni e l'eventuale passaggio di queste in zona gialla. Mentre cresce l'attesa sulle decisioni del Presidente del Consiglio Mario Draghi, arriva però la notizia che il Cdm previsto per oggi potrebbe slittare a domani, giovedì 22 luglio. 

Saranno in ogni caso diversi i nodi da sciogliere e le indiscrezioni che già circolano da Palazzo Chigi sono a tratti discordanti: secondo alcune voci Draghi e il Ministro della Salute Roberto Speranza, alla luce della diffusione della variante Delta del Coronavirus, starebbero addirittura pensando di estendere lo stato di emergenza fino a fine anno.

La maggior divisione tuttavia è sul Green pass per gli italiani e lo scontro oggi è acceso più che mai. La discussione riguarda in particolar modo i luoghi dove potrebbe essere resa obbligatoria la certificazione verde, con particolare occhio a bar, ristoranti e locali. Il lasciapassare verde inoltre, secondo le ultime indiscrezioni, dovrebbe essere rilasciato agli italiani anche con una sola dose di vaccino.

Al tempo stesso vertici politici ed esperti del Cts sembrano essere tutti d'accordo sull'idea di stabilire nuovi parametri per le assegnazioni dei colori alle Regioni, dicendo addio al sistema ora in vigore basato sul numero di contagi Covid e incidenza del virus e introducendone quindi un altro che guarderebbe più ai tassi di ospedalizzazione e all'occupazione dei posti letto nelle terapie intensive.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x