Venerdì, 30 Luglio 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Studenti bloccati a Malta, arriva il primo volo di rientro: "Fine di un incubo"

58 studenti italiani e una trentina di tedeschi sono partiti questa mattina da Malta per tornare a casa: sono tutti negativi al test Covid

19 Luglio 2021

Studenti bloccati a Malta: parte il primo volo di rientro a casa

Aeroporto (fonte foto LaPresse)

É partito intorno alle 10.15 di questa mattina, lunedì 19 luglio 2021, dall'aeroporto internazionale di Malta il primo aereo diretto in Italia con a bordo gli studenti che ormai da settimane erano bloccati sull'isola dopo i focolai di Coronavirus. Il viaggio è stato organizzato la scorsa settimana dalle autorità maltesi e prevede, mano a mano, il rientro di tutti i ragazzi che si trovavano in una vacanza-studio presso le scuole di lingue e che erano stati messi in quarantena dopo i contatti con alcuni positivi. Ora però possono finalmente tornare a casa e riabbracciare i propri cari: tutti sono risultati negativi agli ultimi test effettuati. I ragazzi, accolti dai genitori, all'aeroporto dicono: "É la fine di un incubo".

Studenti bloccati a Malta, arriva il primo volo di rientro: "Fine di un incubo"

Il gruppo partito questa mattina da Malta comprende 58 ragazzi italiani ed una trentina di tedeschi. Tutti gli studenti sono stati, prima della partenza, sottoposti a ulteriori test per individuare l'eventuale positività al Covi. L'ultimo è stato a poche ore dall'imbarco. Ora i giovani sono finalmente a casa con i propri cari.

Il volo degli studenti bloccati a Malta è stato finanziato dalla Malta Tourism Authority (Mta, agenzia governativa del turismo maltese) e farà scalo prima a Roma poi a Francoforte. Nei prossimi giorni è previsto il rientro di altri italiani. Domani invece sarà la volta di francesi e spagnoli.

Intanto si attendono notizie su altri giovani fermi all'estero: al momento infatti ci sono altri 300 italiani che attendono di tornare in patria da Dubai e 15 dall'isola greca di Ios. Mentre si aspettano novità dal Governo, i giovani sono seguiti da una task force di medici e paramedici mandata dai rispettivi Consolato italiano per assisterli. Nessuno dei positivi al Covid, fortunatamente, risulta grave.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x