Domenica, 01 Agosto 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Green pass scuole: a 60 giorni dalla campanella ancora tutto da decidere

Obbligo vaccinale, distanziamento, mascherina: sono tanti i nodi da sciogliere prima dell'inizio delle lezioni

19 Luglio 2021

Green pass scuole: a 60 giorni dalla  campanella ancora tutto da decidere

Pensare a un Green pass per le scuole, nuove misure per arginare i contagi: ma a 60 giorni dalla campanella è ancora tutto da decidere. Solo pochi giorni fa il Comitato Tecnico Scientifico si era detto a favore delle misure applicate nell'ultimo semestre, come distanziamento e mascherina. Ma ora sono gli stessi esperti a ripensarci. In una bozza di parere in discussione al ministero della Salute, i virologi sembrano suggerire degli allentamenti, almeno laddove diventa difficile implementare le misure. Ma tra classi-pollaio, insegnanti non vaccinati e trasporti sovraffollati la scuola sembra finita ancora in fondo alle priorità in vista dell'autunno.

Green pass scuole: a 60 giorni dalla campanella ancora tutto da decidere

"Laddove non sia possibile mantenere il distanziamento fisico per la riapertura delle scuole, resta fondamentale mantenere le altre misure non farmacologiche di prevenzione, ivi incluso l’obbligo di indossare nei locali chiusi mascherine di tipo chirurgico", segnalano gli esperti nella nota. Il ministro per l'Istruzione Patrizio Bianchi inizia a chiedere certezze perché, come sempre, continua a sostenere la scuola in presenza e vuole evitare il disastroso ritorno alla Dad.

Giovedì 15 luglio il ministro è intervenuto in Senato affermando: "La posizione del ministero, e mia personale, è stata sempre quella di scuola in presenza. I dati recenti dell’Invalsi ci dimostrano che questo continuo nostro insistere sulla presenza aveva ragione. E noi lavoriamo e stiamo lavorando tutti per questo." Ma sono tantissime le carenze da colmare, e il tempo fugge: tra i nodi critici emergono infatti classi troppo numerose, carenze nei trasporti e una campagna vaccinale che ancora fatica a prendere piede in parte del personale scolastico.

Il quadro disastroso delle scuole, le proposte del Governo

Sono tante le problematiche in tema scuola: secondo Cittadinanzattiva servirebbero, per le sole superiori, circa 20-25mila spazi o aule in più. Sul fronte dei trasporti le carenze sono ancora più evidenti: il ministero delle Infrastrutture e delle Mobilità sostenibili attende chiarimenti sempre dal Comitato presieduto da Franco Locatelli ma nulla c’è ancora d’ufficiale. Per ora emerge solo la figura del mobility manager che ogni scuola dovrebbe avere. Rolo già bocciato da parte di molti direttori scolastici perché "è una norma che non potremo applicare".

Infine, si ragiona su un Green pass scolastico - una sorta di garanzia di immunità, che però deve essere tutto da elaborare. Sotto i 12 anni non c’è un solo alunno che abbia ricevuto il vaccino, date ancora le incertezze del settore. Tra i 12 e i 18 anni su 4.627.514, solo il 24% ha ricevuto la prima dose e la seconda solo l’8,11% (dati di venerdì 16 luglio). Preoccupa quindi che possano aumentare i contagi in contesto scolastico, in particolare nei contesti dove le strutture impediscono il distanziamento. 

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x