Giovedì, 05 Agosto 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Ndrangheta, 19 arresti per traffico di droga

Il blitz dei Carabinieri ha colpito le cellule del gruppo nel reggino e in altre provincie italiane. Le indagini erano iniziate nel 2019

15 Luglio 2021

carabinieri

Altro colpo contro la 'Ndrangheta, con 19 individui messi agli arresti per traffico di droga. Il blitz è avvenuto tra il 14 e il 15 di luglio a opera del corpo dei Carabinieri, che ha agito nel reggino - principale epicentro dello spaccio - ma anche in altre province italiane.

Ndrangheta, 19 arresti per traffico di droga

Le forze dell'ordine hanno colpito alle prime luci dell’alba e in contemporanea. Il blitz è infatti stato programmato per colpire le bande legate alla 'Ndragheta e dedite allo spaccio di sostanze stupefacenti a Scilla, Sinopoli, Sant’Eufemia d’Aspromonte (Reggio Calabria). Non solo il reggino però, perché altre cellule del gruppo erano state individuate in giro per l'Italia. L'operazione si è quindi estesa alle Province di Messina, Milano, Roma e Terni.

Le indagini, coordinate dalla Procura della Repubblica di Reggio Calabria e dalla Direzione Distrettuale Antimafia erano inserite nell’ambito dell’operazione denominata "Lampetra". Le ricerche hanno condotto all'esecuzione ad una misura cautelare personale nei confronti di 19 persone, di cui 15 si trovano ora in carcere, mentre altre 4 si trovano agli arresti domiciliari. Il Tribunale, sezione GIP del capoluogo calabrese, ha ritenuto i colpevoli responsabili – in particolare – di associazione di tipo mafioso, associazione finalizzata alla produzione e al traffico di stupefacenti, detenzione illegale di armi e tentato omicidio.

Il provvedimento restrittivo eseguito dai Carabinieri del Reparto operativo di Reggio Calabria e dalla Compagnia di Villa San Giovanni, è il risultato di un’investigazione iniziata nel 2019 e terminata nei primi mesi del 2021. A coordinare le operazioni, la Procura della Repubblica di Reggio Calabria – Direzione Distrettuale Antimafia, diretta dal Procuratore Giovanni Bombardieri e condotta dai Sostituti Procuratori Dda Walter Ignazitto e Paola D’Ambrosio.

Il nodo centrale delle investigazioni si incentrava sulla attuale operatività della cosca Nasone-Gaietti, struttura mafiosa pienamente organica alla ‘Ndrangheta unitaria, che opera nel territorio di Scilla e dintorni.  

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x