Domenica, 25 Luglio 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Malta Covid: positivi al rientro, pronte le task force per i controlli sugli arrivi

La Regione Abruzzo ha disposto i tamponi obbligatori a tutti i passeggeri in arrivo dalle zone a rischio

14 Luglio 2021

Malta covid: positivi al rientro, pronte le task force per i controlli sugli arrivi

Ci sono novità per i passeggeri in arrivo da Malta che potrebbero aver contratto il Covid, dopo che alcuni viaggiatori sono risultati positivi al rientro. Dopo la regione Abruzzo che sta ricorrendo ai tamponi, potrebbero presto essere pronte le task force per i controlli sugli arrivi anche negli altri aeroporti italiani.

Sono in tutto 9 su 65 le persone che sono risultate positive al Covid dopo aver viaggiato su un volo partito da La Valletta nella giornata del 13 luglio. Il tracciamento è avvenuto direttamente in aeroporto, dopo che la Regione Abruzzo ha chiesto l'intervento del personale sanitario sui voli in arrivo dalle aree a rischio.

Malta Covid: positivi al rientro, pronte le task force per i controlli sugli arrivi

I passeggeri sono stati sottoposti a tampone appena sbarcate all'aeroporto d'Abruzzo. La regione ha chiesto infatti una task force  per effettuare i controlli in aeroporto sui viaggiatori che entrano in Italia dopo essere stati all'estero, soprattutto nei paesi che stanno sperimentando un incremento dei casi di Covid19. Per precauzione tutti e 70 le persone presenti sul volo si trovano ora in isolamento fiduciario anche quelli con Green pass, perché considerati contatti stretti dei positivi.

Il referente regionale per le emergenze, Alberto Albani, che ha voluto il servizio di screening in aeroporto, poi disposto dal governatore Marco Marsilio con un'ordinanza. La direttiva impone ora il tampone a tutti i passeggeri che arrivano da Malta, Regno Unito e Spagna. La task force ha aperto i lavori proprio ieri pomeriggio, martedì 13 luglio, con il volo in arrivo da Malta Su 70 passeggeri, in 65 si sono sottoposti a test, mentre gli altri cinque hanno rifiutato il tampone in quanto possessori di Green Pass. I 9 positivi sono tutti giovani, asintomatici o paucisintomatici. Continuano i tamponi sui passeggeri degli altri voli in arrivo da Londra.

"La Regione Abruzzo e la task force per l'emergenza, ha detto Albani, hanno adottato una misura che va nella direzione giusta. Questa operazione ha portato subito i primi risultati. Il virus sta tornando a livelli di diffusione importanti. Per precauzione abbiamo deciso di disporre l'isolamento fiduciario di 14 giorni per tutti i passeggeri, a prescindere dal Green pass. Fortunatamente siamo riusciti a intercettare subito i positivi. Stiamo cercando di stroncare sul nascere eventuali focolai. Ora partiranno le attività di tracciamento dei contatti". 

Per quanto riguarda le partenze dall'Italia a Malta, al momento ancora nessuna precisazione, ma rimane la prescrizione per cui valgono massima attenzione e Green pass. La questione rimane aperta, ma potremmo aspettarci delle modifiche alle restrizioni ai viaggi anche nei prossimi giorni non appena sarà più chiara l'entità dei contagi sull'isola. qualche giorno fa l'Ambasciata italiana a Malta aveva avvisato che "considerata l’evolversi della situazione epidemiologica in Europa e nel mondo, si raccomanda adeguata prudenza nella pianificazione e nello svolgimento di viaggi all’estero. Si fa altresì presente che, stante la difficoltà di prevedere l’andamento ulteriore della pandemia, sono ipotizzabili future ulteriori restrizioni agli spostamenti da/per le isole maltesi."

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x