Sabato, 24 Luglio 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Omicidio a Elba, sembrava un incidente ma il colpevole è il marito

L'omicidio era stato fatto sembrare un incidente domestico, ma a uccidere Silvia Del Signore è stato il compagno chela maltrattava

06 Luglio 2021

Omicidio a Elba

Arrestato il marito Mohamed Saif

Si tratta di omicidio, non di un semplice incidente come si era pensato, Silvia Del Signore è stata uccisa nella sua abitazione all'isola d'Elba dal marito. Un caso di femminicidio con l'aggravante della violenza domestica perpetrata per lungo periodo. Per le autorità non ci sono dubbi, è stato Mohamed Saif, il compagno della donna. Il 45enne originario del Marocco è stato arrestato ma non ha confessato di essere l'autore dell'omicidio.

Omicidio a Elba, sembrava un incidente ma è stato il marito

All'inizio si pensava a un tragico incidente domestico. Silvia Del Signore, 59 anni, sarebbe scivolata in bagno nel suo appartamento all'isola d'Elba. A trovarla, riversa sul pavimento, il marito Mohamed, un carpentiere saltuario. Il decesso della donna era avvenuto il 1 maggio scorso, nella periferia di Portoferraio. A dare l'allarme era stato proprio il marito di Silvia, che con tono pacato e tranquillo aveva riferito ai carabinieri che la donna fosse morta per una tragica fatalità. Una caduta, un mancamento, diceva, ma niente di prevedibile. Ma i carabinieri non la bevono e già dal primo sopralluogo raccolgono indizi che fanno pensare a qualcosa di sospetto. Durante le attività investigative poi, i sospetti cominciano a ricadere sul marito. Manca solo l'autopsia, definitiva per confermare che non si è trattato di un incidente: la donna è stata uccisa.

Omicidio a Elba, le violenze domestiche da parte del marito

Arriva l'autopsia che conferma i sospetti. La donna è morta per una rottura traumatica della milza. Da qui il nucleo investigativo di Livorno, diretto dal procuratore Giuseppe Rizzo, ha continuato con le indagini e ha scoperto un triste passato di violenza ai danni della donna da parte del marito. Un epilogo tragico quello di Silvia Del Signore, in una una storia altrettanto raccapricciante. Secondo quanto svelato dal Gip nel capo d'imputazione contro Mohamed Saif, il marito percuoteva regolarmente la moglie e la sottoponeva "ad un regime di vita insostenibile e penoso", fatto di liti e pugni. Sempre secondo il Gip, l'uomo "in più occasioni usava violenza fisica" nei confronti della compagna. Si tratta quindi di femminicidio, con l'aggravante dell'abuso domestico.

Altro che incidente, secondo la ricostruzione dei militari dell'Arma l'uomo avrebbe colpito ripetutamente a calci e pugni la donna dopo una lite accesa, provocandole la rottura della milza. Si ipotizza anche che l'uomo abbia utilizzato un bastone per percuoterla, causando con i suoi colpi il decesso della donna. Attualmente Mohamed Saif è stato arrestato, ma non ha ancora confessato di essere il colpevole nell'omicidio della moglie.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x