Venerdì, 23 Luglio 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Rifiuti a Roma, Costa attacca la Raggi: "Arriva estate, si teme rischio sanitario"

Il Sottosegretario al Ministero della Salute: "Non lo dico solo io ma ci sono i dati, le evidenze e le esperienze del passato"

28 Giugno 2021

Rifiuti a Roma, Costa attacca la Raggi: "Arriva estate, si teme rischio sanitario"

Fonte: lapresse.it

Esiste un rischio sanitario per i rifiuti lasciati in strada a Roma. Lo ha affermato il sottosegretario alla Salute Andrea Costa. "Non c’è dubbio", dice, intervistato da 'Gli Inascoltabili' su Nsl Radio. E "non lo dico solo io ma ci sono i dati, le evidenze e le esperienze del passato". Rimane "chiaro che con l’arrivo dell’estate e l’innalzamento delle temperature i rifiuti non raccolti e abbandonati possono rappresentare un rischio anche per la salute, è un tema che le amministrazioni locali devono affrontare e risolvere".

Rifiuti a Roma, Costa: "Arriva estate, si teme rischio sanitario"

"Non è solo una questione di decoro urbano, ma certamente anche un tema legato alla salute pubblica", continua il sottosegretario alla Salute. Il problema dei rifiuti che ingombrano le strade di Roma ce lo portiamo dietro da anni, ancora prima che i pentastellati vincessero le elezioni nella capitale, in realtà. Certo è che, in questi ultimi anni, non solo nessuno ha mai risolto il problema, ma ha addirittura peggiorato le cose. Non si può girare in città senza imbattersi in cumoli di sacchetti dell'immondizia gettati e non raccolti. Anche l'odore sta diventato più che molesto. 

La sindaca della Capitale Virginia Raggi per il momento non ha rilasciato alcuna dichiarazione. Speriamo, anche a fronte delle imminenti elezioni che si terranno a Roma, che provi a risolvere la questione. Per adesso l'Amministrazione, che vuole vincere ancora e venire riconfermata, si è vantata dei 1200 chilometri di strade riasfaltate. Un bel lavoro, peccato però che Roma di strade da asfaltare ne ha per 8000 chilometri. Con il passo di Virgi e Co., dunque, ci vorranno, per sistemare ogni strada e ogni vicolo, altri 30 anni minimo.

Scuola e Covid, Costa: "Nessun rischio"

A 'Gli Inascoltabili' su Nsl Radio Costa ha parlato anche di Scuola e Covid. "L'apertura delle scuole non è a rischio", ha fatto sapere il sottosegretario alla Salute. "L’obiettivo di far riprendere l’anno in presenza è un obiettivo dal quale non possiamo sottrarci, non possiamo permetterci di far perdere ai nostri ragazzi ulteriori giorni di scuola perché la scuola non è solo apprendimento ma formazione, educazione e in taluni casi ance inclusione sociale".

E ancora: "Con le regioni stiamo condividendo un percorso per affrontare il tema del trasporto scolastico, sappiamo quanto è importante questo elemento. Dobbiamo anche in questo caso procedere con la vaccinazione, ma sono convinto che la scuola a settembre riprenderà con i ragazzi in presenza.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x