Venerdì, 30 Luglio 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Miriam Segato investita da monopattino a Parigi: fermate due ragazze

Si trovano ora in stato di fermo, sul caso indaga la procura. Le due erano fuggite e solo nella mattina di giovedì 24 sono state rintracciate

24 Giugno 2021

Miriam Segato investita da monopattino a Parigi: fermate due ragazze

Miriam Segato è morta investita da un monopattino lo scorso 15 giugno a Parigi, la procura riferisce ora di aver rintracciato i colpevoli. Si tratta di due ragazze, fermate dalla Polizia dopo lunghi tentativi di rintracciarle. L'incidente era avvenuto verso l'una del mattino in via Georges Pompidou mentre Miriam camminava con un'amica per strada. Le due ragazze dopo averla travolta, si erano date alla fuga. La 31enne originaria di Capalbio era finita a terra, sbattendo la testa. La donna ha perso coscienza ed è stata trasportata all'ospedale Pitié-Salpetrière, dove è morta due giorni dopo.

Ora si aggiunge un elemento all'indagine, con il ritrovamento delle due colpevoli. Le ragazze sono ora in stato di fermo con l'accusa di omicidio e omissione di soccorso. Le due ragazze alla guida del monopattino avevano fatto perdere le proprie tracce e un appello a testimoni era stato lanciato per cercare di rintracciarle, mentre veniva aperta l’inchiesta per omicidio involontario alla guida di un veicolo motorizzato. Inoltre, secondo quanto riportato da alcuni testimoni che hanno visto l’investimento, c’è chi avrebbe approfittato della situazione per rubare alcuni effetti personali di Miriam, ancora a terra. 

Miriam Segato investita da monopattino a Parigi: chi sono le due ragazze rintracciate

Si tratta di due infermiere di 25 anni. Una al momento dell'arresto si trovava a Noisy Le Grand e l’altra a Villiers sur Marne, paesi della periferia di Parigi. Entrambe si trovavano nelle rispettive abitazioni. Presto si sapranno altri dettagli dalla deposizione delle due indagate.

La vittima, Miriam, stava tornando a casa dal ristorante italiano nel quale lavorava a rue Grégoire de Tours, quando è stata investita. Soccorsa in strada, dove era in arresto cardiocircolatorio, era stata sottoposta per 30 minuti a massaggio cardiaco. Quando il cuore aveva ripreso a battere, ma in stato di incoscienza, era stata trasferita all'ospedale de la Pitié-Salpêtrière, dove i medici che l'avevano presa in cura si erano detti 'molto pessimisti'.

Miriam Segato investita da monopattino a Parigi: la rabbia del web

"Omissione di soccorso da parte di due infermiere ubriache. Penso non occorra aggiungere altro, la situazione parla da sola", scrive un utente sotto i tanti post che stanno circolando nelle ultime ore. La morte di Miriam fa arrabbiare, proprio perché vittima di una 'distrazione', oltre che dell'indifferenza di chi l'ha colpita. "Loro non erano neanche cadute. Non avranno pensato di aver ucciso ma è comunque comportamento ingiustificabile", aggiunge un altro. E sale subito il paragone con la tragica morte di Umberto e Greta, i due bresciani travolti dal motoscafo sul lago di Garda: "E poi si deve sentire che quelli del motoscafo hanno riconsegnato chiavi e che uno era sanguinante dalla bocca ma non si sono 'accorti di niente'."


 

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x