Martedì, 15 Giugno 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Torino, uomo ucciso dai ladri in casa: nessuna indignazione per chi è morto senza potersi difendere

Soccorso per quello che inizialmente sembrava un malore, era invece stato colpito allo stomaco da un proiettile

09 Giugno 2021

Torino, uomo ucciso dai ladri in casa: nessuna indignazione per chi è morto senza potersi difendere

Fonte: lapresse.it

Un uomo è morto nella sua abitazione a Piossasco, in provincia di Torino, dopo aver sorpreso dei ladri intenti a svaligiargli la casa. Sul posto sono subito intervenuti i carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Torino e della Compagnia di Moncalieri, che avranno il compito di ricostruire la dinamica dell'omicidio. Da subito, però, ha sorpreso molto la "sterilità" con cui i più hanno riportato la notizia. Facile sapere cosa sarebbe successo se fosse accaduto il contrario, cioè se fosse stato il proprietario a sparare a magari a uccidere uno dei malviventi: sarebbe esplosa l'indignazione contro lo stesso proprietario dell'abitazione "reo" di essersi difeso.

Torino, uomo ucciso dai ladri in casa

Rianimato dal personale del 118 per quello che all'inizio sembrava solo un malore, l’uomo è deceduto poco dopo essere giunto in ospedale. Nella sua abitazione gli agenti delle Forze dell'Ordine hanno trovato un bossolo, verosimilmente di un colpo sparato dai malviventi a seguito di una colluttazione con la vittima. L'uomo, dunque, potrebbe essere stato involontariamente colpito allo stomaco da un colpo a lui diretto dai ladri. L'ispezione cadaverica è ancora in corso.

La vittima è un architetto di 50 anni e risponde al nome di Roberto Mottura. A dare l’allarme è stata la moglie. Tutti inutili i tentativi da parte del 118 di rianimare l’uomo. A quanto è emerso nelle scorse ore, sembrerebbe che non fosse stato l'unico tentativo dei ladri di entrare nella sua abitazione. Nel corso del tempo la casa dell'architetto era stata svaligiata molte volte, e forse è per questo che l'uomo, esasperato, ha provato a in tutti i modi a difendersi.

In ogni caso, la dinamica è ancora al vaglio dei carabinieri. Nemmeno la moglie, all'inizio, si era resa conto di cosa era successo e ha allertato il 118 asserendo che il marito aveva "dolore allo stomaco".

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti