Sabato, 17 Aprile 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Vaccini Astrazeneca: possibili limitazioni per più giovani

In corso riunione tra Ministero della Salute e Aifa: si valuta l'ipotesi di utilizzare il vaccino di AstraZeneca solo oltre una certa età

06 Aprile 2021

AstraZeneca

AstraZeneca (fonte foto Lapresse)

Nuovi problemi per AstraZeneca, la cui somministrazione, in attesa del pronunciamento dell’Ema, tra oggi e giovedì, sull’eventuale correlazione del vaccino con i rarissimi casi di trombosi segnalati in diversi Paesi, potrebbe essere sospesa per determinate categorie, in attesa di indicazioni più certe. Proprio nel pomeriggio avverrà il confronto tra Aifa e Ministero della Salute, per prendere una decisione, come riportato dal quotidiano il Giornale. "E' possibile, per maggiore precauzione, che l'Agenzia europea dei medicinali Ema indichi che per una determinata categoria è meglio non utilizzare il vaccino anti-Covid di AstraZeneca" ha, invece, detto il sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri, a Radio 24, cercando di buttare acqua sul fuoco.

"Questo è successo anche per tanti altri farmaci ma nel caso di AstraZeneca il vaccino è stato utilizzato in un numero estremamente alto di soggetti, mentre gli eventi trombotici rari segnalati sono pochissimi. Non vi è ombra di dubbio che vi sia un rapporto rischio-beneficio positivo" ha, poi, aggiunto. In Gran Bretagna intanto si valuta di limitare AstraZeneca ai giovani, come riportato da Channel : "Due fonti ci hanno riferito che, sebbene i dati non siano ancora chiari, ci sono crescenti argomentazioni che giustificherebbero offrire alle fasce di età più giovane, under30 almeno, un vaccino differente", ha riferito Channel 4.

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

iGdI TV

Articoli Recenti

Più visti