Sabato, 27 Febbraio 2021

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Treviso, si getta dal ponte con figlio in braccio: il bimbo è salvo

L'abbraccio della madre avrebbe fatto da scudo al piccolo. Questa mattina è uscito dal reparto di terapia intensiva: 'Pensavamo non ci fosse nulla da fare'.

22 Febbraio 2021

Carabinieri

Carabinieri (fonte foto Lapresse)

Si è salvato il bambino di 18 mesi, sopravvissuto al tragico lancio della madre dal ponte di Vidor, nel comune di Pederobba, in provincia di Treviso. Il piccolo, ora sotto stretto controllo medico, sembra non aver riportato lesioni permanenti. Questa mattina è uscito dal reparto di terapia intensiva per essere ricoverato in Pediatria. 

La madre, 31enne di Fanzolo di Vedelgo, si era gettata dal ponte con il bambino di un anno e mezzo tra le braccia. Proprio questo abbraccio avrebbe salvato il piccolo, facendogli da scudo nella caduta. La mamma invece era morta sul colpo, dopo aver colpito bruscamente dei sassi.

A chiamare i carabinieri erano stati i parenti della donna, non vedendola arrivare a casa insieme al figlio. La sua auto era stata ritrovata poco dopo nei pressi del ponte di Vidor. Intervenuti subito Forze dell'Ordine, Vigili del fuoco e 118. Al momento del ritrovamento dei due corpi, il bimbo era ferito, in stato di ipotermia, ma vivo. "Pensavo non ci fosse niente da fare, ma appena avvolto nelle coperte si è subito mosso e ha pianto" ha raccontato un operatore del 118 intervenuto sul posto. 

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

iGdI TV

Articoli Recenti

Più visti