Sabato, 21 Maggio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Giorni della merla, significato e quali sono

I giorni della merla sono in arrivo: perchè si chiamano così e quali sono

25 Gennaio 2022

Ogni anno arriva il momento dei giorni della merla: scopriamo quali sono e il loro significato. Perchè si chiamano così? Questo nome ha origini antiche: ecco la tradizione che c'è dietro.

Giorni della merla, quali sono

I giorni della merla secondo la tradizione sono gli ultimi tre giorni di gennaio: il 29, 30 e 31. Possono anche essere gli ultimi due giorni di gennaio e il primo di febbraio.

Il significato

I giorni della merla sono i giorni più freddi dell'anno. L'origine di questa espressione non è mai stata identificata in modo preciso. Sebastiano Pauli scrisse nel 1740 due ipotesi.

"I giorni della Merla in significazione di giorni freddissimi. L'origine del quel dettato dicon esser questo - ha fatto sapere Pauli - dovendosi far passare oltre Po un Cannone di prima portata, nomato la Merla, s'aspettò l'occasione di questi giorni, ne' quali, essendo il Fiume tutto gelato, poté quella macchina esser tratta sopra di quello, che sostenendola diè il comodo di farla giugnere all'altra riva".

"Altri altrimenti contano - scrisse ancora Pauli - esservi stato, cioè un tempo fa, una Nobile Signora di Caravaggio, nominata de Merli, la quale dovendo traghettare il Po per andare a Marito, non lo poté fare se non in questi giorni, ne' quali passò sopra il fiume gelato".

La tradizione della merla

Ci sono però altre tradizioni che fanno esplicito riferimento all'animale. Secondo una leggenda, una merla si rifugiò con i suoi pulcini, in origine bianchi, dentro un comignolo per ripararsi dal gran freddo. Uscirono da lì il 1º febbraio. Erano tutti neri a causa della fuliggine. Da quel giorno tutti i merli furono neri. La leggenda vuole richiamare l'attenzione sul dimorfismo sessuale che si osserva nella livrea del merlo. Questa infatti è bruna nelle femmine. Nel maschio invece è nera brillante, con becco giallo-arancione.

La leggenda della merla che sbeffeggia gennaio

Secondo un'altra leggenda, una merla veniva sempre presa in giro da gennaio, mese freddo e cupo. Quando lei usciva dal nido, gennaio faceva arrivare il freddo e il gelo sulla terra. Stanca di queste persecuzioni, un giorno la merla decise di rinchiudersi nella sua tana per tutto il mese di gennaio, che allora aveva ventotto giorni. Fece una provvista sufficiente per stare al riparo per tutto il periodo.

L'ultimo giorno del mese, la merla uscì dal nascondiglio e si mise a cantare per sbeffeggiare gennaio. Questi se la prese così tanto che chiese in prestito tre giorni a febbraio. In quei giorni fece arrivare sulla terra solo neve, vento, gelo e pioggia. La merla si rifugiò subito in un camino. Restò lì per tre giorni.

Quando la merla uscì, le sue piume erano tutte annerite a causa della fuliggine del camino. Da quel giorno ebbe sempre il piumaggio scuro.

La tradizione: se i giorni della merla sono freddi la primavera sarà bella

Alcune tradizioni permettono anche di predire il tempo. Secondo una leggenda, se i giorni della merla sono freddi, la primavera sarà bella. Se invece sono caldi, la primavera arriverà in ritardo.

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti

x