Venerdì, 27 Maggio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

G Train, il nuovo treno di lusso da 350 milioni di dollari

28 Dicembre 2021

G Train, il nuovo treno di lusso da 350 milioni di dollari

Il designer francese Thierry Gauguin ha progettato un treno lungo 400 metri composto da quattordici vagoni interamente realizzati in vetro.

Chiamato, G Train, il colosso è stato già definito come “un palazzo su rotaie” data la sua maestosità che richiama, appunto, il treno del film diretto da Bong Joon-ho. Eppure, scrive MontenapoDaily, il nuovo gigante è destinato ad un unico proprietario facoltoso disposto a pagare 350 milioni di dollari per l’incredibile progetto.

G-train by Thierry Gaugain
Il creativo designer ha deciso di portare l’esperienza di viaggio in treno a un livello completamente nuovo, mai visto prima. Il progetto è in preparazione e rappresenta il primo tentativo di Gauguin di concettualizzare un treno, dopo le sue frequenti collaborazioni con Philippe Starck.

La particolarità di G Train non è solo per le imponenti dimensioni ma per le sue carrozze di vetro che permetteranno al treno di passare dalla trasparenza alla totale opacità per la privacy e di proiettare scene o cambiare colore a seconda dell’umore. L‘esterno del treno può essere cambiato con il semplice tocco di un pulsante, mentre i passeggeri possono cambiare l’atmosfera interna del treno in base alle proprie preferenze.Il “Palazzo su rotaie“, è progettato per ospitare diciotto camere passeggeri, numerosi salotti, una sala da pranzo, camere da letto, varie zone giorno, terrazze e un giardino con piante vere. La suite armatoriale avrà dimensioni spropositate e comfort esclusivi. Ci sarà a bordo anche una palestra, una spa, un vagone ristorante e spazi pubblici, oltre al vagone riservato alle auto e i veicoli ricreativi del proprietario lungo il viaggio. Il treno sarà in grado di raggiungere velocità fino a 160 chilometri all’ora, eppure, sottolinea Gaugain: “Non è un treno pubblico o per pendolari. Il proprietario è una persona che capisce l’unicità di questo treno e capisce che non stiamo parlando solo di trasporto… Riguarda il viaggio, non la velocità che va dal punto A al punto B…Il tempo è l’unico tesoro che abbiamo.”.

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti

x