Giovedì, 30 Giugno 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Miglior panettone del mondo, due pasticcieri calabresi sorprendono arrivando un passo dalla vittoria

I proprietari di una pasticceria a Santa Maria del Cedro (provincia di Cosenza) ottengono il secondo posto

11 Novembre 2021

Presentazione del panettone piu grande del mondo in galleria Vittorio Emanuele, Milano 2018

Presentazione del panettone piu grande del mondo in galleria Vittorio Emanuele, Milano 2018 (fonte lapresse)

Da nord a sud, il panettone è un affare italiano. Nel corso dell'ultimo contest per eleggere il migliore al mondo, il secondo posto è andato a Graziella Errico e Salvatore Pignataro, titolari di una piccola pasticceria a Santa Maria del Cedro. Il riconoscimento è stato assegnato nel corso della manifestazione "The best panettone of the world 2021", tenutasi a Roma a Palazzo Pallavicini, nella categoria "classico. La sorpresa si ha leggendo la classifica. Tutte le prime posizioni sono state conquistate da pasticcieri del centro-nord, ma il contest per poco non è stato vinto da due provenienti dal sud. Il panettone si conferma così una specialità capace di unire il paese, apprezzata a Trieste così come a Palermo.

La notizia del secondo posto

A detta di Graziella, la loro partecipazione è stata dettata più dalla volontà di "confrontarsi con i colleghi provenienti da tutto il mondo" piuttosto che da quella di vincere. Alla notizia del secondo posto i telefoni hanno cominciato a squillare e non hanno più smesso. Amici e familiari, ma anche tanti clienti desiderosi di assaggiare la specialità della casa: "Siamo davvero felici ma i grandi numeri non ci interessano. Preferiamo servire i clienti di sempre, continuando a ricercare la qualità dei prodotti, senza compromessi". Chiamate arrivate dall'Italia, ma anche da Svizzera, Francia e dalla Germania. Molte di queste volevano prenotare in tempo per le feste, ma senza successo: tutto esaurito fino ad anno nuovo.

I segreti del loro panettone

Salvatore Pignataro spiega così cosa rende speciale la loro lavorazione: "Questo tipo di prodotto ha bisogno di molta cura e di pazienza. Per una sola infornata, ad esempio, si comincia il lunedì alle 5 del mattino e si finisce il mercoledì pomeriggio. Il lievito madre è importantissimo, va impastato e alimentato in un certo modo. Se si va di fretta, si finisce per creare qualcos'altro e si perde la qualità del prodotto. Allora tanto vale acquistare un panettone industriale, sarebbe la stessa cosa". E ancora: "Finché avrò le forze farò questo mestiere. Potrei riposarmi, certo, ma non riesco a rimanere troppo a lungo lontano dal mio laboratorio".

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti

x