Venerdì, 01 Luglio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

comunicati

Svelato il mistero dell’impronta gigante a Termoli: è la nuova campagna E.ON che invita tutti a ridurre la Carbon Footprint ed agire ora per preservare il nostro Pianeta

04 Maggio 2022

(Adnkronos) - L’installazione di un’Impronta Gigante comparsa ieri sulla spiaggia della cittadina molisana intende porre l’attenzione sull’impatto che ognuno di noi ha sul Pianeta e insistere sull’adozione di comportamenti virtuosi per la riduzione delle emissioni, con l’obiettivo di creare la più grande Green Community italiana.

“E.ON: L’impronta del gigante invisibile”

Termoli, 4 maggio 2022. Diminuire la nostra impronta sull’ambiente è sempre più urgente per combattere i cambiamenti climatici: occorre attivarsi concretamente verso un’importante riduzione dei consumi energetici, per aumentare l’efficienza energetica, per rendere l’energia verde la fonte primaria in tutti i settori, scegliendo soluzioni energetiche green e riducendo il proprio impatto sul Pianeta, per accelerare in maniera importante la transizione ecologica. Questo messaggio forte e chiaro arriva da E.ON, uno dei principali operatori energetici italiani, che, tramite un’installazione unconventional e senza dubbio originale, ha messo in luce quanto i comportamenti individuali abbiano un impatto sul nostro Pianeta, rendendo visibile l’invisibile.

Questo grazie alla grande impronta di 23 metri, quella appunto di un “Gigante Invisibile”, apparsa ieri mattina all’alba sulla spiaggia di Termoli proprio per sensibilizzare tutti gli italiani sul tema della Carbon Footprint generata dall’uomo. Un’impronta di 23 metri di lunghezza: una misura che rappresenta il piede di un gigante del peso di 7 tonnellate, il quantitativo di CO2 prodotto, in media, secondo Fonti Istat 2019, da ognuno di noi nell’arco di un anno: una quantità enorme, ma invisibile, che ci rende dei giganti che pesano sull’ambiente. E quando qualcosa non è visibile, viene spesso ignorato. Da qui una semplice proporzione: se in media un uomo che pesa 80 Kg ha un piede lungo 26 cm, quanto sarebbe grande l’impronta di un gigante che pesa 7 Tonnellate? Esattamente 23 metri.

L’opera non convenzionale, voluta da E.ON, ideata dall’agenzia DLV BBDO e realizzata interamente a mano senza mezzi meccanici né additivi chimici nel rispetto dell’ambiente da “L’Accademia della Sabbia”, un gruppo di Artisti specializzati nella lavorazione della sabbia, sarà visibile sulla spiaggia di Termoli fino all’8 maggio.

Il Patrocinio del Comune di Termoli e la testimonianza delle realtà locali

La città di Termoli, il cui Borgo Antico è situato su un promontorio a picco sul mare, cinto dalle mura che un tempo proteggevano la città dei pescatori, si è ben prestata ad accogliere l’impronta gigante. Questa location ha permesso ad E.ON di esprimere i propri valori e ribadire in modo forte ed efficace la propria convinzione sull’importanza di un’azione collettiva per il raggiungimento della riduzione delle emissioni di CO2. Ecco perché da qui, grazie al coinvolgimento attivo di associazioni, istituzioni, aziende, mondo accademico ed esperti oltre che di tutta la cittadinanza, ha preso il via la nuova campagna di E.ON, che vuole essere uno stimolo concreto affinché tutti possano contribuire alla salvaguardia del Pianeta, riducendo la propria Carbon Footprint.

L’iniziativa, patrocinata dal Comune di Termoli, è stata presentata oggi da Massimiliano Ossini, noto scrittore e conduttore televisivo e appassionato di tematiche green presso Cala Sveva Beach Club, in prossimità della grande impronta.

Dopo i saluti istituzionali a cura di Quintino Pallante, Assessore Regionale alle Politiche Energetiche, di Francesco Roberti, Sindaco di Termoli, di Rita Colaci, Assessore Comunale all’Ambiente, Ecologia, sicurezza ambientale, verde pubblico e Michele Barile, Assessore Comunale alla Cultura, Turismo e Protezione Civile, Frank Meyer, CEO di E.ON Italia, ha dato il via ai lavori della giornata, raccontando il messaggio e gli obiettivi dell’azienda, che parte proprio da Termoli per creare la più grande Green Community italiana.

L’evento è proseguito con una tavola rotonda, moderata da Ossini, durante la quale E.ON e i suoi ospiti, esponenti di realtà nazionali e locali, hanno dibattuto su come affrontare la sfida globale di ridurre la nostra impronta, a partire dalle piccole e grandi azioni quotidiane. In particolare, sul fronte accademico è intervenuto Luciano De Bonis, Presidente del Corso di Studio “Scienze turistiche e Beni Culturali” dell’Università del Molise, che ha raccontato l’impegno e la proposta

formativa dell’Ateneo nella valorizzazione di una pianificazione sostenibile delle risorse naturali e dei patrimoni territoriali; Daniele Di Tonno, Capo Area di Rieco S.p.A., società molisana che offre Servizi per l'ambiente, raccolta e trasporto rifiuti urbani e speciali; Luigi Lucchese, Presidente dell’Associazione Ambiente BassoMolise, realtà attiva nella salvaguardia della biodiversità e valorizzazione del territorio e dell’ambiente e nella promozione di stili di vita, di consumo e di produzioni ecosostenibili; Andrea Giuliacci, meteorologo, climatologo e accademico italiano, che collabora da diversi anni con E.ON nella realizzazione di progetti educativi per sensibilizzare e coinvolgere le più giovani generazioni; Davide Villa, Chief Customer Officer di E.ON Italia, che ha presentato nel dettaglio le attività dell’azienda a supporto della salvaguardia dell’ambiente, della valorizzazione delle risorse e a supporto della community locale molisana e gli obiettivi della nuova campagna di comunicazione integrata, girata proprio a Termoli e da oggi live in tutta Italia.

Il sostegno di E.ON ai progetti del territorio

In linea con il modello di business responsabile e sostenibile, E.ON ha scelto di sostenere diversi progetti sul territorio molisano per lasciare un segno positivo e contribuire ad ampliare la propria green community. Grazie alla collaborazione con l’Associazione Ambiente Basso Molise, E.ON ha adottato il Bosco delle Fantine a Campomarino Lido (CB), pineta storica andata distrutta durante l’incendio prima e la tromba d’aria poi nell’estate 2021, e di prendersi cura della pulizia della spiaggiadi Termoli, nella mattinata del 10 maggio, in seguito alla disinstallazione della grande impronta, coinvolgendo la comunità locale, a partire dalle scuole e da chiunque desideri essere parte attiva della svolta green. Inoltre, sempre in collaborazione con l’Associazione, è già prevista una seconda pulizia della spiaggia alla fine della stagione estiva,

I laboratori e il percorso museale

Nell’ambito dell’iniziativa realizzata da E.ON a Termoli sono stati organizzati anche molteplici laboratori sul filone della sostenibilità che hanno visto la collaborazione del meteorologo Andrea Giuliacci, che insieme a Pleiadi – società leader nella divulgazione scientifica – e Meteo Expert, hanno coinvolto le scuole di diverso grado. È stato, inoltre, creato un percorso museale lungo le mura del borgo antico diTermoli, visibile fino all’8 maggio, sul tema della sostenibilità con contributi dal mondo delle scuole locali coinvolte.

“Siamo davvero entusiasti perché oggi abbiamo fatto un altro passo importante nella costruzione della più grande Green Community italiana. Il nostro obiettivo è quello di rendere l’Italia più verde e di accelerare sulla transizione ecologica, diventando sempre più indipendenti” ha affermato Frank Meyer, CEO di E.ON Italia. “Per costruire una Green Community dobbiamo partire dal territorio: qui in Molise abbiamo con piacere scoperto realtà molto attive e attente nel curare e preservare le risorse locali. Incentivare la cooperazione tra istituzioni, aziende e associazioni è la base per poter realizzare iniziative di successo e di grande impatto. La sinergia con le realtà locali ha dimostrato che insieme possiamo ridurre il nostro impatto sul Pianeta e, grazie alle nostre soluzioni, diventare più autonomi dal punto di vista energetico, creando un’Italia più verde”, conclude Meyer.

“L’impegno di E.ON per il benessere del Pianeta è continuativo e concreto: da anni siamo in molte iniziative diversificate volte a preservare il territorio, rigenerare gli ecosistemi ed educare le giovani generazioni”, ha dichiarato Davide Villa, Chief Customer Officer di E.ON Italia. “Qui in Molise abbiamo scelto di replicare il nostro approccio attraverso azioni concrete per sostenere la comunità locale con l’adozione del Bosco delle Fantine, contribuendo al ripristino di un importante polmone verde per la Regione, e di supportare il territorio coinvolgendo attivamente anche i più giovani sui temi della salvaguardia ambientale e di riduzione della nostra impronta sul Pianeta. Da Termoli parte la nostra campagna di comunicazione che ha l’obiettivo di creare la più grande Green Community in Italia, una community in cuiognuno può agire concretamente per ridurre il proprio impatto sul Pianeta, anche grazie ai consigli ricevuti tramite l’App E.ON” ha concluso Villa.

Al via la campagna di comunicazione “E.ON: l’impronta del gigante invisibile”

Partendo dall’installazione dell’impronta sulla spiaggia di Termoli prende il via il progetto di comunicazione a 360° dell’azienda, che prevede una serie di azioni e investimenti media online e offline, con un focus sulla comunicazione social, digital, street marketing, affissioni, stampa locale e nazionale, speciali editoriali. Inoltre, la città di Termoli farà da cornice allo spot che sarà in onda a partire dal 22 Maggio su tutte le principali emittenti TV nazionali RAI, Mediaset, Sky e LA7, oltre che sulle connected TV Rai Play, Sky on demand, Mediaset Infinity.

Nella giornata di mercoledì 4 maggio, un fotografo certificato Google Street View realizzerà le foto a 360° dell’installazione scattate a livello spiaggia e foto aeree a 180°, mediante l’utilizzo di un drone. Le immagini verranno pubblicate su Google Street View nella giornata del 6 maggio.

In occasione della campagna, inoltre, E.ON lancia la release dell’ App, che permette di effettuare il “Green Test” per scoprire qual è la propria Carbon Footprint e ricevere consigli su come diventare più sostenibili nelle scelte di tutti i giorni.

E.ON è un Gruppo energetico internazionale a capitale privato, con circa 78.000 dipendenti nel mondo e con Sede principale a Essen, in Germania. Con il chiaro obiettivo di diventare un partner energetico per i clienti, E.ON, anche in Italia, si posiziona tra gli operatori leader nel mercato dell’energia, del gas e delle soluzioni, con oltre 900.000 clienti tra residenziali, imprese e pubbliche amministrazioni in tutto il Paese. www.eon-energia.com

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti

x