Sabato, 27 Novembre 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

comunicati

La Cina espone per la prima volta al Micam le calzature e gli accessori di qualita'

16 Settembre 2021

(Adnkronos) - La Camera di Commercio Cinese promuove una collettiva di quindici aziende leader

Milano, 16 settembre - Una collettiva di imprenditori calzaturieri promossa dal governo cinese esporrà per la prima volta al Micam - Milano (il salone internazionale dedicato alla calzatura e agli accessori, dal 19 al 21 settembre) grazie all’organizzazione della China Chamber of Commerce for Import and Export of Light Industrial Products and Arts-Crafts (CCCLA).

Micam ospiterà l’associazione ufficiale del settore delle calzature cinese, che rappresenta diverse aziende e brand calzaturieri in una collettiva che farà parte della selezione che comprende altri Paesi (tra cui Brasile, Francia, Spagna, Portogallo, Germania).

"Le imprese che abbiamo invitato - dice Tommaso Cancellara Amministratore Delegato del Micam - hanno superato la soglia di un prodotto qualitativamente alto, siamo felici di rendere sempre più internazionale la nostra manifestazione allargando la partecipazione a un Paese così importante come la Cina".

"Premium China Footwear & Accessories" è una piattaforma commerciale della China Chamber of Commerce, che mira alla promozione di brand cinesi di calzature e di relativi accessori nel mercato europeo, integrandosi con l’industria europea, al fine di instaurare una relazione che assicuri vantaggi ad entrambe le aree. Fondata nel 1988, è un’organizzazione nazionale composta da produttori, importatori ed esportatori di prodotti di consumo quotidiano e conta, ad oggi, più di 13.000 membri (tutte le imprese più importanti per dimensione). La Camera di Commercio Cinese è attivamente impegnata a promuovere gli scambi e la cooperazione tra le industrie delle calzature e degli accessori in patria e all’estero e l'esportazione di calzature e accessori moda. Negli ultimi anni ha stabilito buoni rapporti di cooperazione con i governi europei, USA e le associazioni imprenditoriali più importanti in Italia e in Germania.

"L'obiettivo è promuovere insieme lo sviluppo delle industrie di calzature e accessori Cina-Europa - dice Ying Wang, Segretaria Generale della Camera di Commercio Cinese - Ci interessa una cooperazione proficua tra Cina e Europa, a livello globale".

Al Micam saranno dunque presenti i brand di calzature più rappresentativi e importanti della Cina, quali per esempio Sheme, primo brand di lusso cinese (ha partecipato alle Fashion week di Parigi, Londra e New York); Erke, un marchio specializzato in calzature e abbigliamento sportivo; Kangnai, uno dei brand di calzature maschili più importanti della Cina, con più di trecento punti vendita nel Paese e oltre cento all’estero, e collaborazioni con marchi internazionali come, tra gli altri, Hugo Boss e Calvin Klein; saranno inoltre presenti Aokang, Shunpu, Desay, Ranch, Clorts, Jacata, Max Bahr, Oak, Yonghong, Bagsmart, Ecosusi, Tourit ed altre imprese cinesi che già lavorano per noti brand del mercato europeo e americano: oltre a proporsi come validi partner per il private label, esporranno anche produzioni a loro marchio.

Secondo le statistiche doganali cinesi, da gennaio a novembre 2019, il valore totale delle importazioni e delle esportazioni di calzature cinesi ha raggiunto 48 miliardi di dollari: le esportazioni ammontano a 42 miliardi e 900 milioni di dollari, mentre 5 miliardi e 100 milioni di dollari sono le importazioni. Dall’UE la Cina importa calzature dall’Italia.

Negli ultimi anni, la quota di mercato della calzatura cinese in Italia è rimasta sostanzialmente invariata e si è attestata intorno al 15%.

Stati Uniti e UE rappresentano il principale mercato d’importazione del prodotto cinese nel mondo e negli ultimi tre anni secondo i dati GTA (Global Trade Atlas), la quota di mercato della Cina di esportazione verso gli Stati Uniti è passata dal 56% del 2017, al 50% del 2019, mentre nel mercato UE ha perso un solo punto percentuale passando dal 42% nel 2017 al 41% del 2019.

Promuovendo i marchi cinesi del settore calzaturiero con la presenza al Micam e con metodi integrati offline e online, anche l’industria Europea avrà dei vantaggi, compensando gli ostacoli causati dalla sospensione delle fiere dal vivo, causa pandemia: le aziende e i relativi marchi saranno facilitati nel costruire nuovi canali di marketing in presenza e online, aprendo ulteriori mercati internazionali.

https://www.plumsolution.it/micam/

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x