Sabato, 28 Maggio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

comunicati

Circuito Mandalika in Indonesia: si torna a correre dopo 26 anni di attesa

13 Settembre 2021

JAKARTA, Indonesia, 10 settembre 2021 /PRNewswire/ -- La Mandalika Grand Prix Association (MGPA) dell'Indonesia Tourism Development Corporation (ITDC) ha completato la pavimentazione del tracciato principale della zona stradale speciale (JKK) del circuito Mandalika di 4,31 chilometri nel distretto centrale di Lombok, nella provincia di Nusa Tenggara occidentale (NTB). Il completamento del lavoro è stato accompagnato da una cerimonia svoltasi domenica (15 agosto 2021) negli angoli 2 e 3 del circuito internazionale Mandalika.

Alla cerimonia hanno partecipato il governatore dell'NTB Zulkieflimansyah e membri della sua amministrazione, l'assistente vice del turismo ed economia creativa, il ministro degli affari marittimi e degli investimenti Sartin Hia, il direttore dell'ITDC Abdulbar M Mansoer e i membri del consiglio dell'ITDC, il direttore delle infrastrutture di PT PP Yul Ari Pramuraharjo, il Capo del distretto centrale di Lombok Lalu Pathul Bahri e il direttore di Costruzione e Sviluppo presso MGPA Dwianto Eko Winaryo.

Con il completamento dei lavori di asfalto il circuito di Mandalika potrà ospitare il Campionato mondiale FIM Superbike (WSBK) dal 12 al 14 novembre 2021, hanno affermato i funzionari.

Vantaggio di Mandalika

Il direttore di Costruzione e Sviluppo della Mandalika Grand Prix Association (MGPA), Dwianto Eko Winaryo, ha rivelato che il nuovissimo asfalto colato di pietra (Stone Mastic Asphalt, SMA), considerato il migliore al mondo, è stato utilizzato per il Mandalika International Circuit, dandogli un vantaggio persino sul circuito di Sepang in Malesia.

"Non tutti i circuiti al mondo utilizzano questo tipo di asfalto. Il motivo è che il prodotto è stato commercializzato solo nel 2015. Alcuni circuiti con SMA sono quelli di Silverstone, Dubai e Philip Island. Neanche Sepang (ha usato SMA) perché è stato costruito nel 2012", ha dichiarato Winaryo durante la cerimonia di domenica.

Come spiega Winaryo, lo SMA è una miscela asfaltata utilizzata per rivestire la superficie superiore dell'asfalto. Questo strato di asfalto ha lo scopo di rafforzare la struttura dello strato superficiale della pista in modo che rimanga resistente attraverso il contatto pietra contro pietra, ha aggiunto.

"Questo tipo di asfalto ha un'elevata potenza di penetrazione o grado di penetrazione (PG) 82. E questo PG 82 è stato commercializzato solo nel 2014-2015, quindi non tutti i circuiti al mondo utilizzano questo tipo di asfalto", ha dichiarato Wiaryo. "L'utilizzo di SMA presenta una serie di vantaggi. In primo luogo rende la pista poco scivolosa in caso di pioggia. Ciò riduce il rischio di incidenti durante le piogge.

Per supportare il progresso dell'asfaltatura con SMA, l'MGPA ha utilizzato pietra Tau aggregata grossolana proveniente da Palu, Sulawesi centrale, famosa per la sua durezza. Ma per l'asfalto sottostante abbiamo utilizzato la pietra del Lombok settentrionale e orientale. Sette migliaia di tonnellate di pietra Palu sono state trasportate in due fasi per la realizzazione dell'asfalto.

"Inoltre, l'MGPA ha portato dalla Germania additivi in fibra di cellulosa per incollare la pietra e l'asfalto. Nel frattempo, lo stucco calcareo è stato reperito a Ponorogo e Probolinggo, Giava Orientale", ha detto. "Quindi, abbiamo portato il meglio del mondo al circuito Mandalika", ha sottolineato.

Una vista panoramica

L'esperto automobilistico Arief Kurniawan ha affermato che se tutte le sue strutture saranno adeguatamente attrezzate, il circuito di Mandalika diventerà la nuova pista preferita per le corse. Kurniawan ritiene che il Circuito di Mandalika sarebbe in grado di battere anche il Circuito di Sepang, in Malesia, e il Circuito di Chang, in Thailandia, che hanno già ospitato eventi MotoPG.

Il circuito di Mandalika ha un punto di forza naturale, ovvero la sua posizione, ha sottolineato l'esperto automobilistico. "Il circuito ha un punto di forza unico: la posizione è infatti in una zona economica speciale e anche la spiaggia è bellissima. Anche se accedere alla strada è ancora difficile, nei prossimi quattro o cinque anni l'accesso sarà facile, ci vuole solo il tempo necessario", ha affermato Kurniawan.

"Circondato da viste panoramiche sulle colline e sul mare sulla costa meridionale dell'isola di Lombok, il Mandalika International Street Circuit è destinato a diventare in futuro l'unico circuito stradale nel calendario della MotoGP", ha aggiunto. "L'area paddock del circuito può ospitare 40 garage, mentre la tribuna principale ha una capienza di oltre cinquantamila posti.

"La tribuna in piedi invece è progettata per contenere circa 138.000 persone mentre le suite sono in grado di ospitare 7.700 persone. L'area paddock, la tribuna principale, la tribuna in piedi e le suite non saranno permanenti e potranno essere smantellate quando non ci sono gare, inclusa la pista del circuito che può essere convertita in autostrada", ha osservato Kurniawan.

Costruzione più veloce

Il direttore della PT Indonesia Tourism Development Corporation (ITDC), Abdulbar M Mansoer, ha affermato che i lavori di costruzione della pista principale nella Special Area Road (JKK) sono stati i più veloci in assoluto. "I lavori per la realizzazione di questo circuito sono iniziati il 15 giugno 2020 e si sono conclusi il 15 agosto 2021, ovvero un anno e un mese: si tratta dei lavori più veloci al mondo. Vogliamo completare rapidamente la costruzione dal momento che puntiamo a ospitare il MotoGP 2021", ha spiegato Mansoer.

"È stata completata l'installazione di barriere di cemento e la costruzione di tunnel, che forniranno l'accesso al pubblico all'area del circuito, all'area di servizio, all'hotel e ad altre strutture nell'area della pista. Nel complesso, il lavoro di costruzione sul circuito stradale internazionale Mandalika è stato completato per circa il 92%, ha dichiarato Mansoer. Sono in corso lavori su altre strutture di supporto, come il controllo della gara e la costruzione della fossa di fondazione", ha aggiunto.

"Attualmente stiamo allestendo un centro medico dotato di eliporto. Il funzionamento e l'approvvigionamento di attrezzature mediche per le strutture sanitarie sono supportati dal Ministero della sanità. Nel complesso, la costruzione del JKK è quasi al 92%", ha sottolineato Mansoer.

Si prevede che il circuito sarà completato entro il 12 settembre 2021 o prima del FIM Superbike World Championship (WSBK), un evento internazionale di motociclismo, che si terrà dal 12 al 14 novembre 2021. L'omologazione del circuito è stata valutata virtualmente il 12 agosto di quest'anno e ha visto la partecipazione di rappresentanti di Dorna Sport, dell'Indonesia Motor Association (IMI) e della consociata di ITDC, MGPA.

"È stata la prima valutazione virtuale del circuito ed è stata effettuata in modo professionale", ha sottolineato Mansoer. "Siamo estremamente lieti del feedback positivo espresso da Dorna Sport durante la valutazione virtuale e della sua fiducia nei progressi della costruzione del circuito Mandalika".

Mansoer ha dichiarato di essere ottimista sul fatto che il circuito di Mandalika possa porre fine ai 26 anni di attesa dell'Indonesia per ospitare gare motociclistiche internazionali.

Contatto: Happy Harinto Director of Strategy and Communication Mandalika Grand Prix Association (MGPA)

 

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti

x