Martedì, 30 Novembre 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

comunicati

Come diventare sommelier, la figura professionale per gli appassionati di enogastronomia

17 Agosto 2021

(Roma 17/08/2021) - Roma 17/08/2021 - Quello del sommelier non è un compito come un altro, ma anche una piacevole arte, che consiste nel saper cogliere le caratteristiche di un vino, la sua consistenza, il suo profumo e tutte le sensazioni che scaturiscono dal suo assaggio. Si tratta di un vero e proprio percorso sensoriale che chiama in causa l’olfatto e il gusto ma che al tempo stesso si basa sulla visione e sulla sensibilità. Ma di che cosa si occupa di preciso un sommelier? Se volessimo provare a dare una definizione di carattere tecnico potremmo parlare di una figura professionale che analizza le bevande dal punto di vista organolettico al fine di valutare la loro qualità e le loro caratteristiche, oltre agli abbinamenti migliori tra cibo e vino.

La storia del sommelier

Le origini della professione di sommelier sono molto più antiche e curiose di quel che si possa immaginare. All’inizio, infatti, il compito di un sommelier era quello di condurre le bestie da soma; in seguito si è trasformato in un addetto ai viveri, per poi diventare un cantiniere. La gentilezza e la cortesia sono due doti molto importanti per qualunque sommelier, fermo restando che, ovviamente, è necessario possedere una competenza variegata e di natura multidisciplinare. Chi ambisce a ricoprire tale mansione, dunque, ha bisogno di una buona dose di passione e al tempo stesso di serietà e competenza, che offrono il mix perfetto per una formazione ottimale.

Degustibuss

Già, ma a chi ci si può rivolgere per ricevere una formazione completa in questo ambito? Una importante realtà di riferimento nel settore è rappresentata dall’associazione italiana Degustibuss, che propone non solo corsi per sommelier, ma anche corsi per barman, masterclass e corsi WSET fino al terzo livello. Vale la pena di precisare che il panorama mondiale è da lungo tempo considerato quasi impermeabili a qualunque inserimento da parte di realtà che non siano una delle quattro storiche associazioni per la formazione per sommelier. Tuttavia Degustibuss è stata in grado di superare quello che può essere ritenuto un problema ed è riuscita, con il passare del tempo, a ritagliarsi il proprio spazio: oggi conta più di 2mila corsisti ogni anno, divisi tra 8 città.

La novità di Degustibuss

La peculiarità di questa realtà è stata quella di aver sviluppato e messo a punto un sistema differente rispetto a quello che veniva impiegato in passato, non solo per i programmi all’avanguardia che vengono messi a disposizione ma anche per le formule full time. Si tratta, in ogni caso, di programmi molto snelli e che si concludono nel giro di poco tempo. Questo vuol dire che la formazione di professionisti del settore può essere rapida ma comunque efficace, anche grazie a una visione internazionale che fa la differenza. Lo scopo di Degustibuss è quello di garantire la formazione di professionisti che abbiano competenze di carattere culturale, oltre che di natura tecnica, che li mettano nelle condizioni di comunicare le dinamiche e le caratteristiche del settore nel migliore dei modi.

Qual è la mission di Degustibuss?

Il vino ha conquistato una notevole visibilità grazie ai progetti educativi che sono stati portati avanti e alla diffusione dell’informazione in occasione di eventi ad hoc, oltre che tramite canali diversi come i ristoranti e le scuole. Ne deriva un grande appeal che il vino conserva ancora oggi. In questo scenario si inserisce Degustibuss, una realtà che ha visto la luce tre anni fa e che vuol cambiare il modo in cui viene concepita l’espressione “esperto di vino”. A questo scopo, si propone di favorire la diffusione di una cultura internazionale e in linea con le tendenze più recenti del mondo wine & spirits.

L’approccio per la formazione di Degustibuss

Ciò che rende unico l’approccio formativo e teorico di Degustibuss è la sua volontà di introdurre in modo innovativo allo studio del vino, sulla base di una prospettiva diversa rispetto a quella che caratterizza il panorama attuale. Degustibuss eroga corsi WSET e corsi per sommelier in Italia ed è una delle poche accademie a livello nazionale che rilascia i corsi WSET fino al terzo livello. Al termine delle lezioni, i corsisti sono in grado di leggere e comprendere il vino, individuando le identità che ne hanno consentito la produzione.

Perché scegliere Degustibuss

È snella e al tempo stesso flessibile la struttura di Degustibuss, che propone standard di qualità molto elevati anche grazie a insegnanti competenti e professionali. Le lezioni full time abbinate alle esercitazioni a casa e i corsi di tipo anglosassone sono le garanzie più concrete di un processo di apprendimento efficace e senza soluzione di continuità. Non a caso i sommelier che provengono da Degustibuss trovano lavoro, anche come head sommelier, in ristoranti di prestigio.

Scopri di più sui nostri corsi

Ogni corso degustazione vino permette di riconoscere i vitigni e insegna a individuare le origini geografiche dei diversi vini. Il corso prevede lo studio dei vitigni europei e dei fattori che determinano lo stile e la qualità dei vini. Infine, permette di ampliare lo sguardo ai vini di tutto il mondo, oltre a proporre nozioni sul posizionamento economico dei vini, sulla profittabilità aziendale e sul valore monetario dei prodotti. Inoltre, è a questo punto che si possono conoscere e apprendere i vari abbinamenti tra i vini e il cibo.

Contatti

ITALIAN WINE ACADEMY SRLS

Viale Giorgio Ribotta, 21 – Roma

Tel. 389.6138402

Emailinfo@degustibuss.it

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x