Lunedì, 20 Settembre 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

comunicati

Salesforce Q2 Shopping Index: il commercio digitale globale rallenta ma continua a crescere, +3% nel secondo trimestre 2021 rispetto al 2020

20 Luglio 2021

(Adnkronos) -

Gli ordini globali registrano un calo del 5% per effetto della riapertura dei negozi, ma il traffico digitale complessivo continua a crescere dell'8% a livello globale e addirittura del 15% in Italia

Milano, 20 luglio 2021 - Nel secondo trimestre del 2021 il commercio digitale globale è cresciuto del 3% rispetto allo stesso periodo del 2020, confermando un ritmo di crescita stabile rispetto ai ritmi esponenziali della prima fase della pandemia. Sebbene gli ordini online siano in calo (-5%) per effetto della riapertura dei negozi fisici, il traffico globale complessivo ha continuato a crescere registrando un aumento dell'8% su base annua. L’Italia conferma la propensione allo shopping online degli italiani e supera il dato globale segnando una crescita complessiva del traffico digitale del 15%. È quanto emerge dai dati relativi al secondo trimestre del 2021 dello Shopping Index, il report trimestrale di Salesforce che racconta i trend dello shopping online attraverso i dati di oltre un miliardo di consumatori in tutto il mondo.

Di seguito vengono riportate alcune tra le più interessanti evidenze emerse dall’analisi dello stato del commercio digitale nel secondo trimestre 2021:

● Il commercio digitale a livello globale è cresciuto del 3% su base annua nel secondo trimestre. Il dato tiene conto sia della crescita complessiva del traffico online (+8%) sia della diminuzione della spesa complessiva (-5%). Sebbene il dato sia di gran lunga inferiore rispetto alla crescita registrata nel secondo trimestre 2020 (75%) per effetto del lockdown generale della prima ondata di Covid-19, si registra comunque una crescita, a conferma che le abitudini dei consumatori sono cambiate.

● Il traffico globale complessivo è cresciuto dell'8% su base annua (e rispettivamente del 10% su PC e del 9% su dispositivi mobili).

● Gli ordini globali sono diminuiti del 5% su base annua, in netta diminuzione rispetto all'81% del secondo trimestre 2020.

● In tutto il mondo, per il 10% delle sessioni di acquisto viene utilizzata la barra di ricerca all’interno dei siti ed è interessante notare come un quarto delle entrate (26%) sia generata da utenti che ricorrono a questo tipo di ricerche.

● Le categorie di prodotti che hanno registrato la crescita di fatturato maggiore nel secondo trimestre su base annua sono:

○ Abbigliamento di lusso (43%)

○ Borse e valigie generiche (22%)

○ Borse di lusso (17%)

● Le categorie di prodotti che hanno registrato un maggiore calo di fatturato su base annua sono:

○ Prodotti per capelli (-36%)

○ Cibo e bevande (-21%)

○ Prodotti di cosmesi (-19%)

I dati italiani

● In Italia il commercio digitale è cresciuto del 2% su base annua nel secondo trimestre.

● L'Italia ha registrato una crescita complessiva del traffico del 15%, un aumento considerevole e anche al di sopra di quello globale. In particolare, il traffico generato da mobile è cresciuto del 15% e il traffico generato da PC del 19% su base annua.

● L’Italia resta tra i paesi con i tassi di conversione - ossia il rapporto tra traffico online e ordini - più bassi al mondo (1,1%) insieme a Spagna (0,7%) e America Latina (1,1%).

● In Italia il traffico generato dai social media è aumentato del 13,5% su base annua, superando così la media globale, dove la crescita è resta stabile all’8,9%

“I dati del secondo trimestre dello Shopping Index confermano che le abitudini di acquisto degli italiani sono cambiate, - ha commentato Gianluca De Cristofaro, Regional Vice President perCommerce Cloud sul mercato italiano - La crescita rispetto al secondo trimestre 2020 non è piu’ esplosiva come nei mesi precedenti ma si sta consolidando. Adesso la partita è tutta sulla capacità dei brand di fidelizzare i consumatori ormai abituati a vivere in un mondo post-pandemico quasi completamente digitale. La sfida dei prossimi mesi sarà quella di ripensare l’esperienza d’acquisto tra fisico e virtuale”.

Per ulteriori approfondimenti si invita a consultare la dashboard interattiva del report Shopping Index su Tableau.

Metodologia

Il Q2 Shopping Index analizza le tendenze dello shopping analizzando l’attività di oltre un miliardo di consumatori in più di 40 paesi grazie a Commerce Cloud. Successivamente vengono applicati diversi fattori per estrapolare le proiezioni e i valori effettivi per il settore della vendita al dettaglio più ampio. Per essere idoneo all'inclusione nel set di analisi, un sito di eCommerce deve aver effettuato transazioni per tutto il periodo preso in analisi, in questo caso dal secondo trimestre del 2019 al secondo trimestre del 2021, e soddisfare una soglia di visita minima mensile. Ulteriori fattori di pulizia dei dati vengono applicati per garantire un calcolo metrico coerente. Lo Shopping Index non è indicativo della performance operativa di Salesforce o delle sue metriche finanziarie riportate, inclusa la crescita GMV e la crescita GMV di clienti comparabili.

Salesforce

Salesforce, azienda leader globale del CRM, consente alle aziende di ogni dimensione e settore di trasformarsi digitalmente e creare una visione a 360° dei propri clienti. Per ulteriori informazioni su Salesforce (NYSE: CRM), visitare: www.salesforce.com

Contatti

salesforce@nowpr.it

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x