Lunedì, 06 Dicembre 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

comunicati

Così dicono “Sì” le coppie LGBTQIA+

17 Giugno 2021

(Milano, 17 giugno 2021) - ● Come di consueto, il mese di giugno si tinge di arcobaleno per celebrare il Pride Month, il mese dell’orgoglio della comunità LGBTQIA+. Matrimonio.com, parte del gruppo The Knot Worldwide, in qualità di portale leader del settore nuziale e portabandiera dell’amore in tutte le sue sfumature, è impegnato a garantire che le coppie di qualsiasi sesso e orientamento sessuale si sentano rappresentate, per dare il suo contributo e continuare a fare passi in avanti nella difesa dei diritti della comunità.

● Secondo un sondaggio di Matrimonio.com che ha ottenuto più di 3.700 risposte da coppie con data di nozze prevista per il 2021 e senza posticipi dovuti al Covid-19, i mesi 2021 più gettonati dalle coppie LGBTQIA+ per sposarsi sono maggio (24,4%), giugno (22,4%) e settembre (20%). Tra le coppie intervistate, il 71,1% si sposerà nel 2021.

● Non c’è dubbio, le coppie decidono di compiere il grande passo per fare uno step in avanti nella relazione d’amore (65.1%). Questo dato combacia con quanto riportato dal Libro Bianco del Matrimonio, pubblicato in collaborazione con Google es ESADE Business School, secondo cui questa motivazione è valida per il 75,5% delle coppie italiane.

Milano, 17 giugno 2021 - Come di consueto, il mese di giugno si tinge di arcobaleno per celebrare il Pride Month, il mese dell’orgoglio della comunità LGBTQIA+. Matrimonio.com, parte del gruppo The Knot Worldwide, in qualità di portale leader del settore nuziale e portabandiera dell’amore in tutte le sue sfumature, è impegnato a garantire che le coppie di qualsiasi sesso e orientamento sessuale si sentano rappresentate, per dare il suo contributo e continuare a fare passi in avanti nella difesa dei diritti della comunità.

Secondo un sondaggio di Matrimonio.com che ha ottenuto più di 3.700 risposte da coppie con data di nozze prevista per il 2021 e senza posticipi dovuti al Covid-19, i mesi 2021 più gettonati dalle coppie LGBTQIA+ per sposarsi sono maggio (24,4%), giugno (22,4%) e settembre (20%). Tra le coppie intervistate, il 71,1% si sposerà nel 2021, il 22.2% nel 2022, il 2.2% ha pianificato già oggi di sposarsi nel 2024 o dopo e, solo il 4,4% non ha ancora una data.

Come si conoscono le coppie LGBTQIA+?

I cupidi per le coppie LGBTQIA+ sono, a pari merito, gli amici (34.9%) e internet/social media (34.9%). Questo dato differisce parecchio rispetto alle coppie eterosessuali intervistate, che si conoscono su internet nel 12.2% dei casi. Questo porta a pensare che, nonostante i passi in avanti fatti fino ad oggi e per i quali si continua a lottare, sia ancora presente la paura di discriminazione, tanto da portare a non vivere alla luce del sole la propria sessualità. In questo senso, internet e le app di dating rappresentano il luogo “protetto” e ideale per fare nuove conoscenze. I social più utilizzati in questo senso sono Facebook (46,7%) e, appunto, le app di incontri (40%).

Qual è la ragione principale delle nozze in Italia?

Non c’è dubbio, le coppie decidono di compiere il grande passo per fare uno step in avanti nella relazione d’amore (65.1%). Questo dato combacia con quanto riportato dal Libro Bianco del Matrimonio, pubblicato in collaborazione con Google es ESADE Business School, secondo cui questa motivazione è valida per il 75,5% delle coppie italiane. A rafforzare ciò, c’è da considerare che il 96.7% dichiara di convivere o di avere intenzione di farlo prima del matrimonio. Le nozze rappresentano quindi la ciliegina sulla torta di un rapporto già consolidato.

La seconda ragione, per le coppie LGBTQIA+, è la voglia di festeggiare il grande momento con famiglia e amici (16.3%), sogno che, finalmente, potrà essere realizzato considerando la ripartenza del settore dei matrimoni di questo mese, che non prevede un limite massimo di partecipanti all’evento.

Il numero degli invitati

Le coppie LGBTQIA+, secondo il sondaggio, prevedono di invitare tra i 75 e i 125 ospiti (41.9%) e, addirittura il 25.6% prevede di invitarne più di 125. Si conferma quindi la media italiana di invitati che, secondo il Libro Bianco del Matrimonio, si attesta intorno ai 100 al Nord, 118 al Centro e 138 al Sud, per una media di 114 a livello nazionale. Una buona notizia per il settore che, dopo più di un anno di fermo, vedrà tornare i ricevimenti in pompa magna. Questo sarà possibile grazie alle coppie che non hanno perso la speranza e il loro entusiasmo e ai fornitori che sono pronti ad adattarsi a tutte le misure necessarie per far sì che il loro grande giorno sia indimenticabile nonostante tutto.

Nozze green? Sì, le voglio!

Una delle tendenze nozze 2021 è l’attenzione alla sostenibilità, caratteristica che vediamo rispecchiata anche in questi matrimoni. Il 70.6% delle coppieLGBTQIA+, infatti, dichiara che festeggerà in un’unica location per evitare doppi spostamenti, attenzione molto più alta rispetto alle coppie eterosessuali (44.5%). Il 58.8% sceglierà cibo locale (km 0) per il ricevimento (vs. il 46.2% delle coppie etero) e il 29.4% farà regali ecologici/sostenibili agli invitati. Un occhio di riguardo verrà dato anche alla scelta di fornitori responsabili dal punto vista ambientale (17.6%). Ampissima attenzione viene quindi data a questo aspetto.

Quali tradizioni nuziali verranno rispettate?

In quanto a tradizione, gli italiani non sono secondi a nessuno. Anche in questo caso ci sono alcune abitudini che non mancheranno all’interno dei matrimoni LGBTQIA+, vediamo quali:

● Il taglio della torta (76.7%)

● Il lancio del bouquet (60%)

● Per scaramanzia, non incontrare il partner prima del momento del Sì (56.7%)

● Il primo ballo (43.3%), a pari merito con l’indossare qualcosa di nuovo, di vecchio, di prestato e blu (43.3%)

Non resta quindi che attendere la ripresa ufficiale dei matrimoni e assistere alle prime nozze del mese di giugno per dare il via ad una stagione nuziale senza precedenti. La ripresa è la dimostrazione che l’amore vince su tutto, che non ha forma, colore, sesso

o orientamento… love is love!

***

Riguardo Matrimonio.com

Matrimonio.com è un portale parte del gruppo leader del settore nuziale, The Knot Worldwide, pensato per aiutare gli sposi a organizzare il giorno più felice della loro vita. Grazie alla sua presenza internazionale ha creato la community nuziale e il mercato virtuale di nozze su Internet più grandi a livello mondiale. Dispone di un database con oltre 700.000 professionisti del settore nuziale e offre alle coppie strumenti per preparare la lista di invitati, gestire il budget, trovare fornitori, etc.

The Knot Worldwide opera in 16 paesi tramite diversi domini come Bodas.net, WeddingWire.com, TheKnot.com, Matrimonio.com, Mariages.net, Casamentos.pt, Bodas.com.mx, Casamentos.com.br, Matrimonio.com.co, Matrimonios.cl, Casamientos.com.ar, Matrimonio.com.pe, Hitched.co.uk, Hitched.ie, Casamiento.com.uy, WeddingWire.ca e WeddingWire.in.

Per maggiori informazioni:

Francesca Carminati

press@matrimonio.com

Web: www.matrimonio.com

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x