Lunedì, 06 Dicembre 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

comunicati

Si può vincere la paura: le strategie suggerite da Dario Silvestri per trasformare i timori che dominano questo periodo in forza che genera il proprio cambiamento

29 Marzo 2021

(29 Marzo 2021) -

Paura di ammalarsi, paura di non tornare a vivere più come prima, paura che i propri figli possano avere lacune nell'apprendimento e nelle relazioni sociali a causa dello stravolgimento che stanno vivendo con la didattica a distanza. Questo periodo della nostra vita è dominato dalle paure, anche le più irrazionali, che condizionano il nostro modo di agire e il nostro benessere psico fisico. Ma ci sono delle strategie da adottare per provare a vincere le proprie paure e ad affrontare la quotidianità con un approccio diverso. Ne parla Dario Silvestri (https://www.dariosilvestri.com), conosciuto internazionalmente come uno dei maggiori esperti nell’ambito del miglioramento della Performance. È coach e imprenditore nell’ambito della formazione accademica, ha fondato un gruppo di aziende di rilievo sviluppando importanti collaborazioni e costruendo modelli innovativi, che gli consentono, con efficacia, di ottenere risultati in grande crescita da oltre 15 anni. Grazie alle sue capacità e carisma aiuta le persone a migliorare la propria vita e a raggiungere i propri obiettivi. A lui si sono affidati atleti e top player ai massimi livelli come Giorgio Chiellini, ma anche grandi imprenditori e brand internazionali a cui ha fornito un supporto efficace per il raggiungimento dei risultati e il miglioramento della performance. "Oggi come oggi, parlare di come vincere la paura è un argomento tostissimo. Vista l’emergenza sanitaria che si è profilata di recente, le paure delle persone non sono certo diminuite, anzi si sono moltiplicate all’ennesima potenza. In un certo senso, è più che normale. Eppure è necessario arginare questa tendenza", spiega Silvestri che sottolinea come sia necessario trovare il modo per rispondere agli stimoli negativi che sembrano sovrastare le nostre vite con un approccio differente e nuovo, percorrendo strade non scontante per trovare alternative che possano farci stare bene. In pratica, mettere in atto un cambiamento mentale che consenta di vincere la paura (https://www.dariosilvestri.com/come-vincere-la-paura)). Per affrontare questo argomento bisogna partire dal presupposto che la paura può avere innumerevoli forme ed espressioni: ci sono paure ereditate dai propri genitori e trasmesse in famiglia attraverso il modo di vivere e di guardare il mondo, altre acquisite nel corso della propria vita, altre ancora che derivano da normali risposte fisiologiche.

Il primo punto, per Silvestri, è che non si ci potrà mai liberare di tutte le tue paure. "Alcune – sottolinea infatti - sono naturali, istintuali e persino necessarie: sono quelle che ti tengono in guardia rispetto ai pericoli esterni. Ad esempio a non inciampare per strada, a non scottarti col forno acceso, a non cascare dalla scala per una minima disattenzione". Ma ce ne sono moltissime altre che invece di proteggere le persone le penalizzano perché assumono le sembianze di ostacoli insormontabili che impediscono di raggiungere i propri obiettivi. Ed è proprio in questi casi che la paura si può vincere e farlo è un passaggio necessario per raggiungere i propri sogni. Si parte dall'analisi del proprio percorso: "se pensi che le tue paure non incidano sulla tua vita, ripensaci. Magari hai quest’impressione perché non senti la presenza della paura ogni giorno, ma la paura è lì, invisibile e intangibile ma sempre presente. Le paure che ti porti dentro – afferma Silvestri - esercitano il proprio potere su di te in maniera pervasiva e influiscono su tutte le decisioni che prendi, piccole o grandi che siano". Quindi bisogna analizzare tutte le "deviazioni" che ognuno di noi ha dovuto compiere rispetto al percorso immaginato per la propria esistenza. Un esempio? La scelta di frequentare una determinata università per paura di deludere i propri genitori. O l'aver abbandonato un proprio sogno nel cassetto per il timore di non farcela senza aver nemmeno provato a realizzarlo. Proprio da questi due scenari che hanno un impatto così forte sulla propria realizzazione personale si deve iniziare a considerare che c'è ancora la possibilità di cambiare. Non è facile, ma è possibile. "Per vincere la paura dovrai confrontarti con i tuoi demoni interiori e comprenderli, addomesticarli o farli fuori del tutto. Da questo confronto non potrai che uscirne vincitore, pronto a gustarti la vita con spensieratezza e coraggio da vendere", suggerisce Dario Silvestri, autore del best seller, “Il Potere del Cambiamento – Prepara la tua Mente per il Successo”, edito da Hoepli.

Vedere la paura come un nemico da vincere impone anche di imparare a conoscere cosa davvero ci spaventa per "prevedere le mosse di questo avversario invisibile" ed essere pronti a "neutralizzare i suoi attacchi". Una tecnica può essere quella di scrivere le proprie emozioni per riflettere e rispondere alla domanda: "Quali sono le paure che mi bloccano e in quale modo hanno influenzato le mie decisioni e le mie scelte?" Anche a costo di ammettere che in molti casi hanno condizionato così tanto il proprio agire da portare a compiere errori che fanno provare vergogna o imbarazzo. "Vorrei che si mettessero da parte queste emozioni e si provasse a essere sinceri con se stessi, a sondare ciò che si prova senza alcun giudizio. L’obiettivo – spiega Silvestri - è quello di scoprirsi, eventualmente perdonarsi, di sicuro amarsi un po’ di più e infine liberarsi di inutili e pesanti zavorre". Anche se rimettere tutto in discussione potrebbe essere doloroso, è necessario per costruire un futuro più aderente a quella che è la propria personalità.

Il passo successivo è affrontare queste paure (https://www.dariosilvestri.com/come-vincere-la-paura) con la consapevolezza che non bisogna accontentarsi perché ciascuno di noi vale di più dei compromessi che accetta. Bisogna solo tirare fuori il proprio valore lasciando da parte i limiti che bloccano. "Le paure non sono quei muri insormontabili che credi che siano. Sono frutto di retaggi passati e di insicurezze irrisolte che continui a portarti dietro perché non hai mai deciso, fino ad ora, di porvi fine", conclude Silvestri. L'unica paura concessa è la paura di avere paura.

https://www.dariosilvestri.com/come-vincere-la-paura

https://www.dariosilvestri.com

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x