Domenica, 28 Novembre 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

comunicati

SEAT dimostra come l'impiego del Big Data contribuisca nel miglioramento della sicurezza stradale

10 Marzo 2021

- I veicoli  connessi al cloud generano giornalmente dozzine di gigabite di dati che vendono impiegati per migliorare le infrastrutture.

- Il nuovo ufficio SEAT Data processa questi dati in maniera sicura e anonima per generare impieghi di tali dati al fine di migliorare la sicurezza stradale.

- Il Gruppo VW collabora per produrre una mappatura della condizione del manto stradale tramite informazioni provenienti dal sistema di controllo della stabilità, dell'ABS e del GPS.

MARTORELL, Spagna, 10 marzo 2021 /PRNewswire/ -- Ogni qual volta guidiamo un veicolo connesso, vengono generate dozzine di gigabite di dati anonimi e registrati da numerosi sensori e componenti elettronici come il controllo della trazione, il controllo della stabilità, la telecamera anteriore ed il radar. L'impiego di questi dati associato alle informazioni ottenute da altri veicoli permette, ad esempio, l'individuazione di sezioni stradali in Europa che necessitano manutenzione. Come funziona? Il team presso il nuovo ufficio SEAT Data è responsabile della memorizzazione e processo di questa grossa quantità di informazioni.

Dati in movimento. Quando si preme sull'acceleratore, o si alza o abbassa un finestrino, le unità elettroniche che controllano queste funzioni emettono dei segnali che vengono inviati ad un server nel cloud, tramite una connessione 4G. Tutto è basato su dati anonimi.

Osservatori in prima linea. I dati provenienti del controllo della trazione, il controllo della stabilità, freni e temperatura dei nostri veicoli forniscono informazioni su tutte quelle condizioni che riguardano il contatto del pneumatico con la strada, dall'accumulo di acqua, ghiaccio o neve, fino ad informazioni sullo stato del manto stradale.

Un ambiente controllato. I dati provenienti dalle telecamere anteriori e dai sensori producono dati sulla disponibilità di spazi per il parcheggio nelle strade, il flusso del traffico, o se é presente un ostacolo nella strada in tempo reale. Tali informazioni sono estremamente utili per la navigazione e i servizi di emergenza. Un' ulteriore esempio é l'individuazione dei segnali stradali. Se il veicolo fa riferimento non solo alla telecamera, ma anche alle telecamere di altri veicoli e le loro coordinate associate alla cronologia delle informazioni, questo sarà in grado di sapere che in un preciso punto si trova, ad esempio, un cartello di STOP o una linea continua, anche se non é visibile in quel momento per qualunque motivo.

Infinite possibilità per nuovi progetti e impieghi. L'analisi dei dati dei veicoli connessi é solo uno dei campi in cui il nuovo ufficio SEAT Data sta lavorando al momento. Questo team multidisciplinare sta anche lavorando sull'ottimizzazione delle operazioni della compagnia analizzando i dati processati da oltre 1.000 sistemi IT.

Video: https://youtu.be/gqYJqZlPJJA  

Foto: https://mma.prnewswire.com/media/1452983/SEAT_Team.jpg 

Foto: https://mma.prnewswire.com/media/1452984/SEAT_Connected_Car_Data.jpg 

Foto: https://mma.prnewswire.com/media/1452985/SEAT_Data_Analysis.jpg 

Logo: https://mma.prnewswire.com/media/797359/SEAT_Logo.jpg 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x