Mercoledì, 05 Ottobre 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

sport

Ocean Race, Genova nel mondo in attesa di 'The Grand Finale'

23 Settembre 2022

Ocean Race, Genova nel mondo in attesa di 'The Grand Finale'

Genova, 23 set. - (Adnkronos) - The Ocean Race, il giro del mondo a vela in equipaggio, partirà il 15 gennaio da Alicante e arriverà per la prima volta nella storia nel Mediterraneo, in Italia, a Genova. Grazie al “The Grand Finale”, il capoluogo ligure sarà capitale mondiale della vela e l’arrivo della più straordinaria regata intorno al mondo sarà una grande occasione di promozione ma anche un momento di festa con tanti eventi nel villaggio “Ocean Live Park” che sarà allestito nel nuovo Waterfront di Levante. Ma prima che il mondo “arrivi” a Genova sarà il capoluogo ligure a fare il giro del mondo. Con l’inizio del 2023 Genova sarà protagonista nelle tappe di Alicante, Cape Town, Itajaí, Newport, Aarhus, The Hague con una “Business Lounge” in cui promuovere le proprie eccellenze a una platea internazionale che, nell’ultima edizione, ha superato i 2,5 milioni di visitatori.

“Il valore di The Ocean Race per la città di Genova, oltre al grande prestigio sportivo dell’iniziativa, è quello di promuovere la nostra città nel mondo: le sue bellezze, le grandi attrattività, l’enogastronomia, il clima, le tradizioni”, sottolinea il Sindaco di Genova Marco Bucci. “Ma anche i processi innovativi, una realtà in piena evoluzione capace di poter ospitare la fase finale di un evento di livello mondiale come quello che stiamo per vivere. Con questo approccio ci apprestiamo a partire per portare Genova nel mondo grazie a The Ocean Race. Nelle sei tappe in cui sarà presente il villaggio porteremo il nostro orgoglio, le nostre bellezze, il nostro stile aspettando il 24 giugno 2023 quando toccherà a noi farei gli onori di casa. Siamo pronti a raccogliere la grande sfida che stiamo attendendo da anni. Convinti nella piena collaborazione dell’intera città, dimostreremo di cosa sono capaci i genovesi!”.

La business lounge avrà una doppia funzione: attrazione per i visitatori e area destinata al business in cui sponsor e aziende dell’eccellenza italiana avranno la possibilità di incontrare aziende estere per sviluppare nuove opportunità. Oltre alle associazioni di categoria locali saranno coinvolte Ambasciate e comunità di Italiani nei Paesi che ospiteranno le tappe. Si sta lavorando a un programma di eventi che promuoveranno la cultura, la gastronomia, l’attrattività economica e turistica del nostro territorio.

“Ci avviciniamo ad un appuntamento storico e atteso: per la prima volta il giro del mondo a vela, uno degli eventi sportivi più importanti a livello globale, si concluderà nel Mediterraneo, e non in luogo a caso, ma proprio a Genova, sempre di più capitale non solo della nautica, ma anche della vela”, sottolinea il Presidente di Regione Liguria Giovanni Toti. “Genova sarà incoronata regina dei mari, ed è pronta a mostrare a tutti la sua bellezza. Attraverso The Ocean Race verranno anche promosse le eccellenze di Genova e della Liguria a una platea di oltre 2 milioni di persone. Una promozione del territorio che porterà grande visibilità alla nostra bellissima regione, pronta per accogliere i tantissimi turisti che giungeranno qui per la manifestazione”.

Nella “Business Lounge” sarà allestita una camera immersiva sviluppata da ETT, azienda genovese del Gruppo SCAI che progetta e realizza a livello internazionale allestimenti multimediali per cultura, turismo ed eventi. Trasporterà i visitatori direttamente nelle aree iconiche di Genova e Liguria. All’ingresso del padiglione lo schermo con contenuti su Genova, Liguria e Italia, con un focus specifico sulle 77 bandiere blu della Regione Liguria. Poi una prima area dedicata alle bellezze delle Cinque Terre con una photo‐opportunity per i visitatori che potranno sedersi su una panchina e condividere la foto sui social. Proseguendo nel percorso si arriverà a Genova, con una riproduzione della Lanterna e informazioni relative all’attività portuale e all’economia del territorio. Si giungerà quindi all’area delle Botteghe Storiche, promossa in collaborazione con la Camera di Commercio, in cui si troveranno gli oggetti tipici come, ad esempio, il mortaio del pesto e le ceramiche di Alassio. Poi un corridoio ricorderà i tipici carruggi e porterà all’area dedicata alla cultura. Infine l’area esterna che ricorderà le tipiche piazzette italiane in cui verranno organizzati sampling di prodotti tipici italiani come caffè, gelato e pesto genovese.

Nell’ultima edizione, The Ocean Race ha attirato 2,5 milioni di visitatori nei villaggi, coinvolto 94.000 ragazzi nel learning program, 20.000 bambini nei workshop sulla sostenibilità e 28.071 ragazzi e adulti nel "Try Sailing". Sono stati 4.356 I media accreditati per 2,19 miliardi di audience tv news, 2,62 miliardi di lettori sulla carta stampata, 117.129 articoli online, 1,889 miliardi di social media post impressions, 200,7 milioni di social media video views e 168 milioni di interazioni social.

Lo sviluppo temporale di 6 mesi e la distribuzione planetaria di The Ocean Race consentirà un’attività di promozione vasta e persistente, attirando l’attenzione sul territorio come destinazione turistica, ma anche come meta ideale per sviluppare impresa grazie alla continua crescita della città con investimenti pubblici e privati. The Ocean Race “Genova The Grand Finale”, patrocinata dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, sarà una straordinaria sfida sportiva, una grande occasione di promozione per Genova, la Liguria e l’Italia nel mondo e, non ultimo, un forte progetto di sostenibilità. Dal capoluogo ligure è partito il Genova Process, un percorso che un team intercontinentale di massimi esperti e stakeholder del settore ha avviato e che attraverso una serie di incontri (Innovation workshop) porterà a redigere la bozza di Carta dei Diritti degli Oceani. I principi saranno presentati a Genova durante il “Grand Finale” e consegnati poi all’Assemblea delle Nazioni Unite a New York nel novembre del 2023.

“Dall’Innovation Workshop di Genova lo scorso marzo – racconta Antonio Di Natale, biologo marino e consulente scientifico del “Genova Process” ‐ ci sono state riunioni bisettimanali del “Core Group”, un Summit a Stoccolma l’1 giugno, dedicato soprattutto alla parte più meridionale dell’Oceano e all’Antartide, un Innovation Workshop a Cascais e quattro eventi alla United Nation Ocean Conference a Lisbona, sempre a Giugno. In questi giorni si è tenuta una riunione all’ONU, promossa dai Ministri degli Esteri di Capo Verde e Monaco, con la partecipazione di rappresentanti permanenti di 22 Paesi e della IUCN e WWF. Il prossimo Summit – conclude Di Natale ‐ sarà ad Alicante alla partenza di The Ocean Race, a gennaio, e a seguire un altro a Capo Verde, a fine gennaio”.

“L’appuntamento con ‘The Ocean Race, Genova The Grand Finale’ rappresenta per la Federazione Italiana Vela e per l’Italia una delle tappe più significative del movimento velico internazionale”, spiega Francesco Ettorre, Presidente della Federvela. “Come ho già sottolineato più volte, c’è stato un grande impegno per riuscire a far arrivare una delle regate più iconiche a livello mondiale a Genova. Grazie all’impegno di Comune di Genova, Regione Liguria e Istituzioni nazionali questo è stato possibile. In accordo con il Comitato I Zona la Federazione si occuperà di gestire l’organizzazione in acqua delle regate e sarà presente nel villaggio con due aree allestite, che per noi sono fiore all’occhiello tra i nostri progetti: la Next Generation Foil Academy powered by Luna Rossa e la Para Sailing Academy che per la prima volta saranno insieme. Ricordo con piacere i velisti italiani, Francesca Clapcich e Giulio Bertelli, che vivranno questa esperienza in prima persona ai quali va il supporto da parte di tutta la Vela italiana perché questa esperienza possa essere per loro professionalmente ed emotivamente appagante e stimolante. L’arrivo per la prima volta del Grand Finale a Genova spero possa essere stimolo per riuscire ad avere un equipaggio italiano in un prossimo futuro”.

“Con l'inizio della The Ocean Race che si avvicina rapidamente – spiega Phil Lawrence, Race Director The Ocean Race ‐ siamo lieti di vedere la flotta IMOCA crescere. Sono cinque le iscrizioni confermate e ci sono un paio di altri team interessati che stanno ancora lavorando sui loro progetti mentre la flotta VO65 sta ancora prendendo forma. Il “Grand Finale” di Genova sarà davvero importante. I team correranno verso un traguardo mediterraneo per la prima volta in 50 anni di storia, sfidandosi per i punti finali della classifica. E in caso di pareggio – aggiunge Lawrence ‐ il posizionamento finale della In‐Port Race che si svolgerà a Genova fornirà il punteggio per determinare le posizioni nella classifica generale. Genova, insomma, giocherà un ruolo emozionante e decisivo in questa quattordicesima edizione di The Ocean Race".

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti

x