Domenica, 13 Giugno 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Coronavirus, le bufale volano sulle pagine Facebook

05 Maggio 2020

Coronavirus, le bufale volano sulle pagine Facebook
[ad_1]
Coronavirus, le bufale volano sulle pagine Facebook

Limone e acqua calda sconfiggono il coronavirus? No. Il governo italiano ha impedito di sottoporre i migranti al test per il covid-19? No, è falso. Mentre il virus del COVID-19 si sta diffondendo in tutto il mondo, NewsGuard sta monitorando le principali bufale sulla pandemia che circolano in rete e le decine di siti che pubblicano informazioni false o fuorvianti sul virus.

All'analisi si aggiunge nuovo studio incentrato non sui singoli siti o sulle singole notizie false, ma sulle pagine Facebook che pubblicano, condividono e amplificano la disinformazione sul COVID-19, come le false cure, o le teorie del complotto sull’origine del virus.

In particolare, sono ste identificate le pagine Facebook che sono risultate essere dei “super-diffusori” di disinformazione relativa al COVID-19 per l’elevatissimo numero di follower che hanno: queste pagine, infatti, nel loro insieme raggiungono 5.482.698 utenti.

Nonostante gli sforzi annunciati da Facebook per arginare il problema, . evidenzia NewsGuard, queste pagine continuano indisturbate a pubblicare una evidente disinformazione sul COVID-19, in apparente violazione delle regole sui contenuti della piattaforma stessa.

Le pagine di Facebook incluse in questo elenco sembrano anche servirsi di pratiche ingannevoli. Tutte e 10 hanno nomi che non riflettono il contenuto dei loro post, o si descrivono ai loro follower in modo fuorviante. Ciò significa che probabilmente si sono costruite un pubblico descrivendosi in modo attraente per un ampio numero di utenti Facebook e poi, più recentemente, hanno iniziato a offrire al loro pubblico contenuti falsi e fuorvianti, anche sul COVID-19. In questo modo, qualsiasi monitoraggio da parte di Facebook della disinformazione sul COVID-19, basato sui nomi delle pagine o sulle loro descrizioni, difficilmente arriverà a controllare i contenuti di queste pagine.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.


[ad_2]
Source link
Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti