Mercoledì, 25 Maggio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Elezioni Quirinale, quando Il Giornale d'Italia raccontava di Einaudi

Qualche prima pagina storica de Il Giornale d'Italia, sempre in prima linea a raccontare i giorni nevralgici della storia italiana

24 Gennaio 2022

Le elezioni per il Quirinale non sono certo eventi inediti al Giornale d'Italia, che nel corso della sua storia ha avuto modo di raccontare alcuni dei passi cruciali della nostra Repubblica. Tra questi la salita al Colle dell'economista Luigi Einaudi, raccontata dal quotidiano sulle sue prime pagine in quei giorni di maggio del 1948. Elezioni presidenziali che si tennero in concomitanza con la tornata elettorale per il primo parlamento della storia repubblicana, dopo lo scioglimento dell'Assemblea Costituente.

Fu in quel maggio che l'insediamento di Einaudi, salutato con "101 colpi di cannone", accompagnò quello di Ivanoe Bonomi come nuovo presidente del Senato e di Giovanni Gronchi come presidente della Camera. Luigi Einaudi andò a succedere a un altro esponente del Partito Liberale Italiano, il napoletano Enrico De Nicola, per due anni precedenti in carica come capo provvisorio dello Stato.

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti

x