Sabato, 24 Luglio 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Banche sempre protagoniste a Piazza Affari

23 Novembre 2020

Banche sempre protagoniste a Piazza Affari

Avvio di settimana in parità per le borse europee, sostenute nella prima parte dall’andamento di un comparto energetico rinfrancato dalle notizie in arrivo dai vaccini, oggi è stata la volta di AstraZeneca, e dai titoli bancari. A Piazza Affari, dove il Ftse Mib si è fermato a 21.701,79 punti (-0,02%), la notizia del giorno è rappresentata dall’offerta pubblica di acquisto totalitaria lanciata dal Credit Agricole Italia su Creval (+23,73% a 10,758 euro). L’offerta prevede un corrispettivo in denaro pari a 10,5 euro per ogni azione di Credito Valtellinese portata in adesione.

Ulteriore benzina per il comparto è arrivata anche dall’intensificarsi delle indiscrezioni di stampa su una possibile integrazione di UniCredit (+3,39%) con Mps (+1,3%). In particolare, i beni informati hanno parlato di una norma ad hoc per la trasformazione in crediti d'imposta delle DTA (Deferred Tax Assets, le attività fiscali differite). Oltre a questo, e per facilitare l’aggregazione tra la banca senese e l’istituto di Piazza Gae Aulenti, il Ministero dell’Economia potrebbe includere un aumento di capitale da 2,5 miliardi e lo spin-off di 10 miliardi di rischi legali a carico di MPS.

La nuova seduta di guadagni del greggio, che sta capitalizzando l’ipotesi di un ritorno alla normalità e l’attesa per il meeting dell’Opec del 30 novembre e del primo dicembre, ha permesso al terzetto formato da Eni (+2,52%), Tenaris (+2,94%) e Saipem (+4,55%) di terminare la seduta in deciso territorio positivo. In corrispondenza della chiusura degli scambi in Europa, il future sul Brent sale dell’1,6% a 45,78 dollari.

Denaro anche su Telecom Italia (+1,75%) e Tiscali (+3,53%) che hanno annunciato di aver sottoscritto i contratti esecutivi dell’intesa raggiunta lo scorso 27 agosto, relativa all’accordo di coinvestimento per la realizzazione di una partnership strategica per lo sviluppo del mercato ultra-broadband in Italia attraverso la partecipazione commerciale di Tiscali al progetto FiberCop. Sul completo, balzo di Tesmec (+29,98%) nel primo giorno dell’aumento di capitale.

Dal fronte titoli di Stato, segno meno per lo spread tra i Btp ed i decennali tedeschi, in calo di oltre due punti percentuali a 115 punti base. (in collaborazione con money.it)

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x