Sabato, 24 Luglio 2021

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Piazza Affari sale con Biden, indicazioni positive dalle trimestrali

05 Novembre 2020

Piazza Affari sale con Biden, indicazioni positive dalle trimestrali

Il vantaggio di Biden, al momento lo sfidante è a 264 collegi sui 270 necessari per trasferirsi alla Casa Bianca, spinge le borse europee. Anche se probabilmente avrebbero motivi per festeggiare anche la conferma di Trump, i mercati da sempre preferiscono il certo all’incerto, l’affermazione del candidato democratico potrebbe portare a nuovi massici piani di spesa.

In questo contesto, il Ftse Mib ha chiuso con un +1,93% portandosi a 19.731,38 punti, mentre il differenziale di rendimento Italia-Germania, il famigerato spread, è sceso del 2,6% a 126 punti base.

Nel giorno la pubblicazione della trimestrale, le azioni UniCredit hanno terminato la seduta con un rialzo dello 0,17%. L’istituto ha chiuso il terzo trimestre del 2020 con un utile netto di 680 milioni, -42,4% rispetto a 12 mesi fa. Il risultato è più che doppio rispetto ai circa 300 milioni stimati dagli analisti. Indicazioni positive arrivano anche dai ratio patrimoniali: il Cet1 si attesta al 14,41%.

Andamento decisamente positivo anche per Intesa Sanpaolo (+2,47%) e +1,02% di Mediobanca. Nel comparto, hanno alzato il velo sui numeri del Q3 anche BPER e MPS, scese rispettivamente del 2,17 e del 2,53 per cento.

Conti in arrivo anche per Snam (-0,3%), che nei nove mesi ha registrato ricavi a 2,03 miliardi (+3,9%) e un utile netto adjusted di 873 milioni (+0,7%), e Tenaris (+13,66%).

Definiti “decisamente migliori” delle attese da Kepler Cheuvreux, i conti sono stati accompagnati dalla stime di una graduale ripresa dei ricavi e della marginalità e della prosecuzione della positiva generazione di cassa dalle attività operative. Annunciato inoltre il pagamento di un dividendo intermedio di 0,07$ per azione e di 0,14$ per le ADS.

Giornata positiva anche per CNH Industrial (+4,95%) che ha chiuso il terzo trimestre con un utile netto che, in versione adjusted (depurata quindi delle componenti straordinarie), si è attestato a 156 milioni di dollari. Il dato segna un rosso del 29% nel confronto con i 221 milioni di un anno fa. (In collaborazione con money.it)

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Articoli Recenti

Più visti

x