Sabato, 28 Maggio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Green Arrow Capital: successo per il primo closing del fondo "Infrastrutture del Futuro" (GAIF)

Avviato in agosto dopo il via libera delle Autorità di Vigilanza, “Green Arrow Infrastrutture del Futuro” 10° Fondo del comparto “Clean Energy & Infrastructure” del gruppo Green Arrow Capital (“GAC”).

17 Dicembre 2020

Green Arrow Capital: successo per il primo closing del fondo "Infrastrutture del Futuro" (GAIF)

Green Arrow Capital, il maggiore operatore italiano indipendente specializzato negli investimenti alternativi, e tra i primi asset manager italiani in ambito delle Infrastrutture rinnovabili, annuncia di aver concluso con successo la prima fase di raccolta (“first closing”) del fondo “Green Arrow Infrastrutture del Futuro”.


Dopo il via libera delle Autorità di Vigilanza lo scorso agosto, in pochi mesi il Fondo GAIF ha già r accolto sottoscrizioni per circa € 140 milioni quasi raddoppiando la quota minima prevista da regolamento. Questa prima fase di sottoscrizione ha visto una significativa partecipazione di
primari investitori istituzionali.
Decimo fondo del comparto “Clean Energy & Infrastructure” del gruppo GAC, Green Arrow Infrastrutture del Futuro” si posiziona tra i più grandi fondi in termine di raccolta: il target complessivo è di € 500 milioni, con hard cap a € 750 milioni, risultato che il team di
investimento di GAC stima di raggiungere nell’arco di 24-36 mesi, con il coinvolgimento di investitori istituzionali italiani ed esteri.
“Siamo estremamente soddisfatti di questa prima fase di raccolta, un importante risultato raggiunto in un contesto di mercato senza dubbio complesso e sfidante” – ha commentato Eugenio de Blasio, fondatore e Ceo di Green Arrow Capital. “In un 2020 complesso che ha spinto molti investitori a supportare le loro categorie con contributi straordinari, questo primo closing premia la nostra reputazione e la scelta di puntare su infrastrutture, digitalizzazione e tecnologie del futuro, direttrici per il rilancio del Paese, che anche il mercato ha dimostrato di apprezzare. Il prossimo obiettivo di Gruppo, è quello di superare i 2 miliardi di raccolta storica già nel 2021”.
Il Fondo GAIF investirà principalmente in Italia, con una quota superiore al 55%, e nel Sud dell’Europa, in particolare Iberia (Spagna e Portogallo) e Francia. I primi deal sono già in pipeline per il 2021 e gli investimenti in Italia riguarderanno i settori più strategici per il nostro Paese, anticipando gli obiettivi del Green Deal Europeo verso la neutralità climatica del 2050: infrastrutture energetiche Green, storage energetico, biometano, antenne 5G, fibra ottica, sistemi e servizi di ricarica e parcheggi per sviluppare la mobilità
elettrica.
Questo decimo fondo, tra i più grandi esistenti in Italia in termini di target di raccolta, conferma il posizionamento di Green Arrow Capital tra i primi operatori indipendenti di riferimento del settore in Italia ma anche d’Oltralpe, essendo nella top10 dei gestori indipendenti a livello
europeo.

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti

x