Sabato, 28 Maggio 2022

Seguici su

"La libertà al singolare esiste solo nelle libertà al plurale"
Benedetto Croce

Uber commissariata per caporalato sui riders, pm Storari: "Condizioni di lavoro degradanti"

12 Ottobre 2020

Uber commissariata per caporalato sui riders, pm Storari: "Condizioni di lavoro degradanti"

LaPresse

Uber commissariata per caporalato e condizioni di lavoro degradanti

Concluse le indagini per caporalato da parte di Uber Italy e il pm di Milano Paolo Storari ha disposto il commissariamento della piattaforma di delivery. I rider, si legge nell'avviso di chiusura indagini, erano "pagati a cottimo 3 euro a consegna","derubati delle mance e puniti". Stralciata la posizione di Uber Italy, indagata per la legge sulla responsabilità amministrativa e che il 22 ottobre dovrà affrontare un'udienza alla Sezione misure di prevenzione. Tra i 10 indagati c'è Giulia Bresciani, manager di Uber Italy che durante conversazioni telefoniche intercettate con un altro dipendente affermava: "Davanti a un esterno non dire mai più 'abbiamo creato un sistema per disperati'. Anche se lo pensi, i panni sporchi vanno lavati in casa e non fuori". Ancora, nell'avviso di conclusione delle indagini nel quale il pm Storari scrive che "i riders venivano sottoposti a condizioni di lavoro degradanti, con un regime di sopraffazione retributivo e trattamentale, come riconosciuto dagli stessi dipendenti Uber".

Seguici su

Commenti Scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Il Giornale d'Italia

Caratteri rimanenti: 400

Più visti

x